MotoGp, Honda, Marquez: "Recupero complicato e lungo. Lorenzo? Vincerà solo uno"

Adjust Comment Print

Infatti, Jorge Lorenzo dal 6 all'8 febbraio non potrà essere in pista causa infortunio. Come ben si sa, il Campione del mondo è reduce da una delicata operazione alla spalla sinistra, avvenuta lo scorso dicembre.

"Il mio è stato un recupero molto lungo, molto più di quanto pensassi". Il motociclista dell'Aprilia, a differenza di molti altri, si è esposto apertamente, dichiarando la supremazia di Marquez nei confronti di Lorenzo (LEGGI QUI).

Marquez è un grande lavoratore e farà di tutto per essere al meglio a Sepang.

Diciotti, Salvini sentito dalla Giunta entro 7 giorni: M5s diviso sul voto
Il diretto interessato ostenta tranquillità: " Non c'è nessun pericolo per il governo , non rischia assolutamente". Ci sta e difatti ha seguito la procedura, chiedendo di poter procedere contro il ministro dell'Interno.

"Ne avevo bisogno! Ho toccato il gomito sull'asfalto! Hanno sempre gli ultimi campioni del mondo così da poter avere difficilmente un parco piloti migliore". "I piloti hanno bisogno di avere la mente chiara - ha fatto sapere il pilota Honda, attraverso dichiarazioni riportate sul sito della casa giapponese - Almeno durante il viaggio in Malesia, che dura 14 ore, potrò pensare di aver guidato una moto, frenato, sentito l'acceleratore e la frizione".

"Ho fatto pochi giri che mi hanno aiutato per verificare quale fossero le mie condizioni - ha continuato - Questa settimana dovremo continuare a lavorarci su". Lo spagnolo, che il mese scorso era stato operato alla spalla sinistra infortunata dopo le numerose cadute della scorsa stagione, ha completato alcuni giri sulla pista di Alcarras, vicino alla sua Cervera. "Adesso dobbiamo continuare a lavorare, avere pazienza in Malesia e arrivare a marzo in piena forma".

Comments