Banca Mondiale: verso nomina Malpass

Adjust Comment Print

La Casa Bianca ha ufficialmente nominato David Malpass come candidato alla presidenza della Banca mondiale, un posto tradizionalmente affidato a uno statunitense. Scettico della globalizzazione e critico severo delle istituzioni multilaterali, Malpass ha in passato usato parole dure contro l'istituto, spingendolo fra l'altro a sospendere l'erogazione di prestiti a favore della Cina.

Fedelissimo del tycoon e veterano delle amministrazioni di Ronald Reagan e George H.W. Bush, Malpass è al momento il sottosegretario al Tesoro per gli affari internazionali. Con la candidature di Malpass, gli Usa, che sono azionisti di maggioranza della Banca Mondiale e per tradizione scelgono il presidente, mandano un chiaro messaggio di cambiamento.

Sanremo: Baglioni e la filosofia del festival dell'armonia
A confronto con Baglioni "il sobillatore", "Guccini in confronto è da oratorio, De Gregori da Zecchino d'oro". Tutti qui capite? Anni fa l'ha scritta! Quest'anno non sono previste eliminazioni.

La Banca Mondiale ha il compito di studiare i processi che portano le nazioni allo sviluppo economico e offrire assistenza ai paesi poveri.

La nomina di Malpass dovrà ora essere approvata dal consiglio della Banca, composto da 12 membri.

Comments