Venezuela: previsto incontro tra Guaidò e i vicepremier Salvini e Di maio

Adjust Comment Print

Il presidente Nicolás Maduro ha escluso che in Venezuela si tengano elezioni presidenziali anticipate, sostenendo che le uniche all'orizzonte sono le legislative del 2020. Con loro anche il piccolo che è nato proprio in Venezuela e che, nel caos di questi giorni, non riesce ad ottenere il passaporto. "Io. ha aggiunto - riceverò comunque qualsiasi inviato del Gruppo che vorrà incontrarmi". Maduro e' tornato a chiedere la mediazione di Papa Francesco alla crisi politica nel Paese.

Il presidente venezuelano ha dovuto affrontare un crollo economico in un paese ricco di petrolio e membro dell'Opec, che ha lasciato i venezuelani malnutriti, senza medicine o quasi, e che ha scatenato l'esodo di circa 3 milioni di venezuelani. Ines fa la parrucchiera ed ha un marito disoccupato, ma quello che la tiene in tensione in queste ore e la vicenda che sta coinvolgendo i suoi cari. Si tratta del ponte di Tienditas, che collega la città colombiana di Cucuta a quella venezuelana di Urena. Dal fronte dell'opposizione, Guaidò alza il tiro.

Nasce in Italia il "Comitato per Guaidó presidente", un'iniziativa lanciata dal movimento di idee Nazione Futura e dal suo presidente Francesco Giubilei con l'obiettivo di sensibilizzare l'opinione pubblica italiana su quanto sta avvenendo in Venezuela e superare l'opposizione della componente del Movimento Cinque Stelle nel governo al riconoscimento di Juan Guaidó a Presidente del Venezuela.

"Le voci maschili sono più belle": bufera su Francesco Renga
Spero che le persone in buona fede capiscano che non c'è nulla di più lontano del maschilismo nel mio modo di vedere le cose. Renga ha poi aggiunto che "la polemica è il sale dei dibattiti e mi dispiace averla incendiata esprimendo male un pensiero".

Maduro, che mantiene il controllo sullo stato, denuncia Guaido come un burattino americano che sta cercando di fomentare un colpo di stato contro di lui. "Noi faremo tutto il possibile. Ma facendo uso della nostra sovranità, nell'esercizio delle nostre competenze, faremo il necessario" ha detto Juan Guaidò in un'intervista alla AFP. Anche l'Italia sarà tra gli interlocutori di Guaidò, oltre a presenziare oggi alla riunione di Montevideo in modalità definita "di ascolto delle posizioni di tutti".

"Annuncio - ha dichiarato Maduro a margine di esercitazioni militari in atto nello Stato di Zulia - il sostegno assoluto del governo del Venezuela", aggiungendo che "siamo pronti e preparati a partecipare ad un processo di dialogo sovrano e costituzionale, per la ricerca di una agenda nazionale di accordo, pace e intesa".

Comments