Francia: produzione industria +0,8%

Adjust Comment Print

Come si può osservare sul nostro Calendario Economico, infatti, la produzione industriale italiana calcolata su base mensile è scesa dello 0,8% ed ha deluso quanti avevano stimato un aumento dello 0,4%. Nella media del 2018, tuttavia, la produzione è cresciuta dello 0,8% rispetto all'anno precedente. Tutti i principali settori di attività economica registrano variazioni tendenziali negative.

La flessione è diffusa a livello settoriale.

Ricordando il dato negativo del Pil nel quarto trimestre 2018, la "seconda variazione congiunturale negativa consecutiva, determinata da una nuova flessione della domanda interna".

Serie A, Chievo-Roma 0-3: El Shaarawy, Dzeko e Kolarov show
A centrocampo Hetemaj , Rigoni e Jaroszynski, mentre Giaccherini agirà a sostengo delle due punte Stepinski-Djordjevic. Ammoniti Barba (C), Cristante , Zaniolo (R). "E' importantissima, dobbiamo stare vicini alle altre".

Uno dei dati che emerso dall'Istat è che la produzione industriale su base annua ha registrato una diminuzione del 5,5%.

Confcommercio. "Per il quarto mese consecutivo l'attività industriale ha registrato una riduzione, la cui intensità, nella parte finale dello scorso anno, desta fondati timori di un peggioramento diffuso e profondo di tutta l'attività economica, servizi inclusi". Ciononostante, nel complesso dell'anno i livelli produttivi risultano in moderata crescita, grazie all'effetto di trascinamento dovuto al positivo andamento dell'anno precedente. Gli indici corretti per gli effetti di calendario registrano a dicembre 2018 un'accentuata diminuzione tendenziale per i beni di consumo (-7,2%) e per i beni intermedi (-6,4%); diminuzioni piu' contenute si osservano per l'energia (-4,4%) e per i beni strumentali (-3,5%). "Sempre in media annua, si rileva una dinamica positiva per i beni strumentali e per quelli di consumo, mentre sono in flessione i beni intermedi e l'energia".

Comments