Francia: produzione industria +0,8%

Adjust Comment Print

Come si può osservare sul nostro Calendario Economico, infatti, la produzione industriale italiana calcolata su base mensile è scesa dello 0,8% ed ha deluso quanti avevano stimato un aumento dello 0,4%. Nella media del 2018, tuttavia, la produzione è cresciuta dello 0,8% rispetto all'anno precedente. Tutti i principali settori di attività economica registrano variazioni tendenziali negative.

La flessione è diffusa a livello settoriale.

Ricordando il dato negativo del Pil nel quarto trimestre 2018, la "seconda variazione congiunturale negativa consecutiva, determinata da una nuova flessione della domanda interna".

Sanremo 2019, la classifica dopo la seconda serata. Delude Il Volo
Un esordio importante, insomma, per la cantante che però non si è limitata a cantare il suo brano. Alessandra Amoroso è una delle super ospiti di questa terza serata del Festival di Sanremo .

Uno dei dati che emerso dall'Istat è che la produzione industriale su base annua ha registrato una diminuzione del 5,5%.

Confcommercio. "Per il quarto mese consecutivo l'attività industriale ha registrato una riduzione, la cui intensità, nella parte finale dello scorso anno, desta fondati timori di un peggioramento diffuso e profondo di tutta l'attività economica, servizi inclusi". Ciononostante, nel complesso dell'anno i livelli produttivi risultano in moderata crescita, grazie all'effetto di trascinamento dovuto al positivo andamento dell'anno precedente. Gli indici corretti per gli effetti di calendario registrano a dicembre 2018 un'accentuata diminuzione tendenziale per i beni di consumo (-7,2%) e per i beni intermedi (-6,4%); diminuzioni piu' contenute si osservano per l'energia (-4,4%) e per i beni strumentali (-3,5%). "Sempre in media annua, si rileva una dinamica positiva per i beni strumentali e per quelli di consumo, mentre sono in flessione i beni intermedi e l'energia".

Comments