Ascolti tv, ieri: "Io sono Mia" sbaraglia la concorrenza

Adjust Comment Print

Mentre Rai1 mandava in onda "Io sono Mia", film biografico sulla vita della cantante scomparsa nel 1995, Biagio Antonacci ha espresso il suo personale tributo all'artista dal suo profilo Instagram. La fiction percorre attraverso dei flashback la vita di Mia Martini fin dall'infanzia: il rapporto con suo padre, il grande amore, la carriera lacerata da ingiustizie che oggi ci sembrano assurde e "medievali", come ha dichiarato la stessa Serena Rossi.

"È stato un po' doloroso - disse la Berté in occasione della presentazione del film - ma Serena mi ha anche scaldato il cuore con la sua anima".

Berlusconi show: "Italiani tutti pazzi" E rimprovera in diretta Barbara D'Urso
Sono pazzi, e chi li vota è più pazzo di loro". È colpa di Confalonieri... " Siete tutti pazzi! Gli italiani sono usciti di testa! ". Lo ripete più volte, quasi lo urla Silvio Berlusconi .

Due persone fondamentali nella vita di Mia Martini, sono state sicuramente Renato Zero e Ivano Fossati. E proprio prima della puntata di "Io sono Mia" sui social, la Bertè, ha pubblicato una foto insieme all'attrice. Poi però mi sono data una spiegazione romantica: voglio credere sia stato tutto un atto d'amore di Mimì, che abbia scelto lei che facesse parte del suo film solo chi le voleva veramente bene.

Anche il commento della direttrice di rai Fiction, Eleonora Andreatta, è stato molto positivo: "Questo film restituisce la memoria e il nome a una grande artista". Il film si concentra su Mia Martini, sulle sue canzoni e sui pettegolezzi che giravano su di lei. Oltre a Serena Rossi (Mia Martini) nel cast ci sono: Maurizio Lastrico, Lucia Mascino (Sandra, giornalista), Dajana Roncione (Loredana Bertè), Edoardo Pesce (Franco Califano), Antonio Gerardi, Nina Torresi, Daniele Mariano, Francesca Turrini, Fabrizio Coniglio, Gioia Spaziani, Duccio Camerini, Simone Gandolfo, Corrado Invernizzi. "Anzi! io, tendenzialmente, cerco sempre di evitare la polemica, smussare gli angoli e buttarla sul ridere, ma in quei casi era davvero impossibile e non ho mai mandato a f°°°°°o tanta gente come in quel periodo".

Comments