Atletico Madrid Juventus, Cristiano Ronaldo sfida Simeone: che numeri contro i Colchoneros

Adjust Comment Print

I bianconeri hanno dominato in lungo e in largo non concedendo alcun spazio ad un povero Frosinone che si limitava a ripartire quando poteva e a provare a far male ai bianconeri nelle poche occasioni avute, maggiormente provenienti da calci di punizione.

È l'ora in Champions League della Juventus, corazzata che domina in Serie A (+13 sul Napoli di Ancelotti) e che riparte in Europa dall'appuntamento più importante. "Ci sono volti nuovi in squadra ma la base è sempre la stessa e proprio questo ci aiuterà ad andare lontano". "Tutti i ragazzi fanno in modo che stia bene, ogni tanto gli parlo, mi dice che si trova bene ed è sicuro della forza di questa Juve". Inevitabilmente l'uomo sotto i riflettori sarà Cristiano Ronaldo, 20 gol totali al primo assaggio italiano sebbene solo uno in questa edizione della competizione: lo scorso 7 novembre, infatti, fu il fuoriclasse portoghese ad illudere con una prodezza lo Stadium prima dello sgarbo del Manchester United targato José Mourinho. È un mio sogno e sono nel posto ideale per realizzarlo.

Sanremo: Di Maio, chi usa canzone contro governo sta a pezzi
"Il meccanismo delle votazioni, quindi, sembra aver arrecato un danno a quegli utenti che da casa hanno espresso la propria preferenza (a pagamento) e potrebbe addirittura realizzare la fattispecie di pratica commerciale scorretta".

Il francese si è soffermato sul gioco di Simeone e sulla sua carriera a Madrid: "Lo stile di gioco di Simeone era un po' diverso da quello a cui ero abituato alla Real Sociedad, piu' difensivo tatticamente". Nel giro di un paio di mesi, però, ero parte dell'11 iniziale. E' ciò che ci ha resi vincenti e non lo cambieremmo per nulla al mondo. "E' questo - conclude Griezmann - che ti dà sicurezza quando hai la palla".

Comments