Caso Diciotti, voto online M5S: vince il no al processo a Salvini

Adjust Comment Print

Il premier Conte prima aveva fatto sapere di non essere favorevole ad affidare un tema così delicato ad un manipolo di attivisti, poi pero' ha smentito. "È stato un grande momento di discussione".

Lo scrive Luigi Di Maio su Facebook. Ora pensiamo alla riorganizzazione del Movimento. "Ad aprile c'è da far partire il reddito di cittadinanza e ci sono da fare tante altre cose".

Nessun dubbio sul futuro del governo: "Va avanti, come tanti italiani ci chiedono". Il 59,05 ha risposto Sì al quesito, dicendo di fatto no al processo. "Ovviamente, ho votato per procedere" ha sottolineato la grillina. La votazione odierna entra nella storia di Rousseau per essere stata quella con il maggior numero di votanti di sempre in una singola giornata. Collegandosi all'indirizzo rousseau.movimento5stelle.it, infatti, la pagina si blocca in un caricamento infinito, provocato con molta probabilità dalla mole di persone che si sono collegate per votare. "Ecco perché, al quesito "Il ritardo dello sbarco della nave Diciotti, per redistribuire i migranti nei vari Paesi europei, è avvenuto per la tutela di un interesse dello Stato?" voto SI in quanto non voto contro al Governo giallo-verde". "Con questo risultato i nostri iscritti hanno valutato che c'era un interesse pubblico e che era necessario ricordare all'Europa che c'è un principio di solidarietà da rispettare", aggiunge.

Valentino Rossi, la carriera del Dottore: il racconto dei 9 Mondiali vinti
Valentino Rossi 40 anni - Valentino Rossi ha compiuto oggi 40 anni , un traguardo "normale" se non fosse che anche quest'anno sarà in sella alla propria Yamaha alla "caccia" del decimo titolo iridato in carriera.

All'interno del comunicato del Movimento 5 stelle ai proprio iscritti è contenuto un dossier che ricostruisce i fatti intercorsi tra il 20 e 25 agosto scorso sulla nave della guardia costiera Diciotti su cui si trovavano 137 migranti. "Tra l'altro Gasparri voto' di si tanto per dire eh!".

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte "smentisce di aver espresso, anche solo in modo informale una posizione o un commento in ordine alla consultazione in corso sulla piattaforma Rousseau". Quel che avevo da dire l'ho già dichiarato ufficialmente nel documento che è stato inviato al ministro Salvini e allegato agli atti che sono all'attenzione della competente giunta del Senato.

Comments