Emma Marrone crolla nel post-concerto, paura tra i fan

Adjust Comment Print

Emma Marrone è tornata a Reggio Calabria e al Palacalafiore lasciando a casa fronzoli e diavoli e regalandosi al pubblico in maniera intima all'Essere Qui Tour. La seconda tappa di questo incredibile tour si è tenuta a Reggio Calabria e non sono mancati momenti di grande commozione e amore.

Momento di panico per la cantante Emma Marrone. Non siamo all'Arena di Verona e non erano i Ferragnez i protagonisti ma un ragazzo ha colto l'occasione del concerto per chiedere in sposa la sua amata che ha detto sì tra gli applausi del pubblico e della cantante che può finalmente tirare un sospiro di sollievo non senza un divertente siparietto.

Caso Diciotti, voto online M5S: vince il no al processo a Salvini
Nessun dubbio sul futuro del governo: "Va avanti, come tanti italiani ci chiedono". Lo scrive Luigi Di Maio su Facebook .

Lo stesso club accoglie i visitatori tramite una lunga passerella, percorsa in un andirivieni continuo e impetuoso dalla cantante pugliese durante tutta la serata, ed emana suoni e ritmi che si sviluppano a partire dall'assolo iniziale di batteria allestito dalla stessa Emma, prima di confluire nella sua voce e negli altri strumenti per accompagnare le innumerevoli variazioni cromatiche delle luci, e le intermittenze a mò di insegna della dicitura Exit presente nella parte superiore dello stage. I suoi followers si sono preoccupati particolarmente nel vederla in quelle condizioni e la preoccupazione dei fan non è sfuggita alla cantante, infatti in una storia ha prontamente specificato: "In realtà finisce sempre così, con io che mi sento male".

Un ultimo momento molto toccante è stata la dedica di Emma a Sissy Trovato Mazza, l'agente di polizia che ha perso la vita dopo due anni di coma a causa di un colpo sparato dalla sua pistola. Pensava di poter cambiare il mondo con la sua verità, con la sua battaglia personale. Sto parlando di Sissy Trovato Mazza a cui ho avuto il piacere di stringerle la mano. Durante la tappa dell'Essere Qui Tour di ieri, 16 febbraio, la cantante ha fermato il concerto esclamando "Pensavo stesse morendo qualcuno". "Dedico questa canzone a lei e alla sua famiglia, a sua madre e sua sorella che sono due rocce e sono qui stasera". Emma l'ha definita "guerriera" e ha canto per lei la canzone "Sarò libera".

Comments