F1: Rosberg:"Forse Mercedes non sarà così dominante quest’anno"

Adjust Comment Print

Il DRS, ossia l'ala mobile, è anch'essa più alta, cosi che quando si aprirà ci sarà più effetto scia, sempre per migliorare i sorpassi. La Mercedes si è dovuta adattare ad una serie di nuovi regolamenti che, a detta di Toto Wolff, sono stati fatti proprio per ostacolare il suo team. "Sono veramente eccitato e non vedo l'ora di guidare questa macchina per la prima volta oggi", il commento del pilota inglese sui social. "Benvenuta W10". Il Team Mercedes ha dunque svelato la nuova monoposto che parte da favorita ancora una volta nel Mondiale 2019 di Formula 1.

Anche sulla W10 si notano i cambiamenti dovuti al nuovo regolamento tecnico per il campionato che si appresta a cominciare: si vedano, ad esempio, l'ala anteriore, più larga di 200 mm e più alta di 20, e quella posteriore, anch'essa più larga di 200 mm e più alta di 10 mm.

Caso Diciotti, voto online M5S: vince il no al processo a Salvini
Nessun dubbio sul futuro del governo: "Va avanti, come tanti italiani ci chiedono". Lo scrive Luigi Di Maio su Facebook .

A partire dalla sospensione anteriore ancora provvista del piccolo braccetto che collega l'estremità del triangolo superiore al portamozzo, soluzione ideata da Aldo Costa e che sembra aver fornito notevoli vantaggi.

Nel mirino delle "Frecce d'Argento" Mercedes, vittoriose nelle ultime cinque stagioni, c'è il record dei sei titoli di fila messi a segno da Ferrari (rispetto alla quale l'unveiling è arrivato con due giorni di anticipo), dal 1999 al 2004. "Con le nuove regole, tutti i team possono avere la chance di puntare al titolo e ognuno di loro rappresenta per noi una potenziale minaccia", le parole del ceo e team principal riportate dalla Repubblica. Le regole sono cambiate in modo sostanziale. Tutti iniziano da zero punti, siamo tutti sulla stessa linea e il 2019 può portare qualsiasi cosa. "Quindi non c'è nulla di scontato: come i nostri avversari, anche noi inizieremo la stagione 'a zero punti'; nessuno pensi che riteniamo di dover essere davanti 'per diritto'". Una monoposto che la casa tedesca ha cercato di tenere il più possibile lontana dalla luce dei riflettori in attesa dei test di Barcellona dove sicuramente ci saranno i primi riscontri in vista delle prime gare.

Comments