Salvini, nessun gruppo unico per le europee

Adjust Comment Print

Noi abbiamo fatto decidere i nostri iscritti, lo facciamo da anni. La Lega è reduce dal successo inaspettato in termini percentuali alle recenti regionali d'Abruzzo, dove ha trascinato il Centrodestra al netto successo sulle altre forze politiche, con il Partito democratico che ha chiuso davanti al Movimento 5 Stelle. "È stato un grande momento di discussione". Poi il ministro dell'Interno ha ringraziato "per la correttezza" il collega Di Maio e ha puntualizzato: "Per me il governo non era e non è in discussione". Ora pensiamo alla riorganizzazione del Movimento. "Ad aprile c'è da far partire il reddito di cittadinanza e ci sono da fare tante altre cose".

"Non posso accettare - dichiarava Capizzi - quando lui (Costantini, ndr) afferma che Salvini non ha commesso un reato, e condiziona la sua scelta di votare contro l'autorizzazione a procedere su questo presupposto".

Insomma, l'impressione è che per il M5s i problemi inizino proprio adesso, anche se le parole del comunicato che accompagna i risultati della votazione assomiglia quasi alla celebrazione di una vittoria.

"Le votazioni sul caso Diciotti si sono chiuse alle 21.30 di lunedì sera". Prima l'Abruzzo, ora il voto online non fanno dormire sonni tranquilli a Di Maio. Ma non totalmente. Perché tra coloro che hanno votato finora per il M5s, solo una parte - e non maggioritaria - vive sotto la soglia di povertà.

Serena Rossi, proposta di matrimonio in diretta a "Domenica In"
La decisione va a coronare un lungo e intenso legame d'amore da cui nel 2016 è nato il figlio Diego . Quindi, a Domenica In è arrivata improvvisamente la chiamata in diretta di Devenuto.

Le opposizioni se da un lato avevano criticato la consultazione, definita di democrazia popolare dal M5S, perché si chiedeva un "referendum" per una questione prettamente politica, dall'altro avevano dato per scontato l'esito del voto.

Movimento 5 Stelle perde ancora Il Movimento 5 Stelle fa registrare una flessione dell'1,3 per cento, sprofondando al 25,2 per cento rispetto al 26,5 per cento dell'ultima rilevazione avvenuta nel mese precedente. Due le possibili risposte al quesito: "Sì, quindi si nega l'autorizzazione a procedere" oppure "No, quindi si concede l'autorizzazione a procedere". Ieri gli iscritti alla piattaforma Rousseau hanno scelto il no al processo con una maggioranza vicina al 60 per cento, mostrando chiaramente la spaccatura interna, che si ripercuote anche fra gli eletti. Salvini ha detto che "non ci saranno nuove tasse, non ci sarà una patrimoniale o tasse sulla nuova casa".

"Le vicende della giunta delle elezioni e delle elezioni mi sono lontane".

Comments