Pasquale Tridico commissario e poi Presidente INPS

Adjust Comment Print

Il braccio di ferro con la Lega per la successione del presidente Tito Boeri si è chiuso con la vittoria del Movimento guidato dal vicepremier, Luigi Di Maio.

Fra le ipotesi, si era ventilato anche di stabilire una presidenza ad interim, che sarebbe potuta andare a Paolo Reboani (dirigente del ministero del Lavoro), per lasciare al Governo il tempo di decidere su chi sarà il successore di Boeri. Ma tutto ciò sembra ormai appartenere al passato.

Recentemente era stato candidato alla poltrona di ministro per il Welfare - ruolo occupato oggi da Di Maio - e ora ecco per lui arrivare una nuova occasione.

Europa League, il Napoli pesca il Salisburgo agli ottavi di finale
Sarri che, dal canto suo, non farebbe certamente i salti di gioia nel caso in cui si ritrovasse come avversario il 'suo' Napoli . C'è chi esulta per l'accoppiamento in Europa League con il Salisburgo e chi invece non è molto ottimista.

Calabrese, 43 anni, professore di Economia del Lavoro e Politica Economica all'Università Roma Tre, Tridico è il "padre" del reddito di cittadinanza. E non solo, Tridico ha partecipato come esperto al progetto del taglio delle Pensioni d'oro, in preparazione delle leggi che avrebbero provveduto a dare sostanziose sforbiciate agli assegni pensionistici. "Questo cambiamento comporta uno spostamento verso la finanziarizzazione, una pressione sul lavoro attraverso una maggiore flessibilità, il declino dei sindacati e il ridimensionamento della spesa sociale".

Tridico in passato ha criticato anche la politica monetaria espansiva di Fed e Bce perché "il Qe (quantitative easing) ha favorito le speculazioni rispetto agli investimenti produttivi, impedendo l'effetto Keynes". E a proposito del reddito di cittadinanza, il nuovo presidente Inps ha dichiarato che la misura avrà un forte impatto economico, sia in termini di occupazione che in termini di consumi.

In una prima fase di transizione dalla precedente gestione, Tridico sarà commissario e verrà affiancato da Francesco Verbaro, esperto in materia di lavoro pubblico e diritto del lavoro. In seguito Tridico e Verbaro diventeranno presidente e vice presidente Inps.

Comments