Servono 15 atti per avviare il reddito di cittadinanza nel 2019

Adjust Comment Print

Il voto favorevole è arrivato oggi, 27 febbraio 2019, ed il testo con le novità introdotte passerà ora al vaglio della Camera.

Lo ha fatto quando senatori di Forza Italia si sono alzati in piedi indossando gilet blu con la scritta "Sì lavoro, no bugie", durante l'intervento della capogruppo Annamaria Bernini in sede di dichiarazioni di voto. Taverna, vicepresidente del Senato, ha più volte attaccato il Partito democratico, a partire dall'"elemosina" degli 80 euro, difendendo invece a spada tratta il reddito di cittadinanza. I toni accesi del dibattito hanno costretto la presidente del Senato, Elisabetta Casellati, a richiamare all'ordine i senatori, al termine del voto finale. "Si possono usare toni forti senza arrivare a espressioni violente: riferimenti a impiccagioni e manette sono da censurare perche' richiamano un concetto di giustizia di popolo che e' contraria al nostro percorso di Stato di diritto", ha aggiunto Casellati avvertendo che visionera' tutti i filmati dell'Aula. "L'incontro svoltosi in un clima costruttivo, si è concluso con la volontà comune delle parti di addivenire al più presto a un accordo che consenta ai CAF di ricevere le domande di reddito di cittadinanza dal 6 marzo", si legge.

Tra le questioni rinviate invece, c'è il tema delle risorse per i disabili e le famiglie numerose, su cui ci sarebbe un'intesa di massima fra Lega e M5S.

Inter, Spalletti: "D'Ambrosio ha preso la palla col petto, arbitro condizionato"
Poi siamo entrati in campo dopo l'intervallo con la voglia di ribaltarla ma abbiamo subito la terza rete dell'Inter . Eravamo in quaranta a vedere accanto a lui e tutti hanno visto che non era fallo di mano, ma petto.

Nello specifico, il testo dell'emendamento stabilisce che il certificato dovrà essere tradotto in lingua italiana e legalizzato dall'Autorità consolare italiana. Il monitoraggio sarà quindi effettuato solo sugli importi complessivi spesi e prelevati sulla carta, senza conoscere i dati personali dei soggetti. E, come ampiamente previsto e prevedibile, la distribuzione del reddito di cittadinanza è ben diversa sull'intero territorio italiano.

"Anche Quota 100 - prosegue - non creerà nuovi posti di lavoro".

In materia di pensioni le novità principali riguardano la pace contributiva, con l'estensione del numero di rate e l'innalzamento a 45 mila euro della soglia per l'anticipo del Tfs degli statali. E' stato poi introdotto lo stop all'erogazione della pensione ai latitanti, con sentenza passato in giudicato per reati con una pena non inferiore a due anni. A partire dall'1 marzo, l'Istituto di previdenza avrebbero dovuto predisporre il modulo per la richiesta, mostrato in anteprima al Tg1 e già disponibile sul sito dell'Istituto nazionale di previdenza.

Comments