Dalla Sicilia le prime contestazioni sulle primarie del Pd

Adjust Comment Print

In Campania si vota anche per il rinnovo della segreteria regionale e anche in questo caso, nel voto dei circoli, c'è stato il successo netto del candidato sostenuto da De Luca: si tratta di Leo Annunziata, sindaco di Poggiomarino, che ha ottenuto il 60,1% contro il 23,6% di Umberto Del Basso De Caro e il 16,2% di Armida Filippelli. Vediamo nel dettaglio chi può votare e come farlo.

Io invito tutti i cittadini ad andare a votare, perchè questa è la democrazia vera.

Giachetti e Ascani lo hanno detto e scritto chiaramente nel loro programma.

Non lo so. Voglio parlare poco del Pd di Marsala. Ho sentito addirittura chi non vorrebbe parlare di differenze. "Non ci interessa chi sarà il vincitore - sottolinea Faraone - il vero risultato sarà la partecipazione e il rilancio del Pd, unica vera alternativa alla Lega di Salvini. Sono convinto che ancora una volta il nostro popolo saprà darci un nuovo slancio per queste importanti sfide che dovremo affrontare tutti insieme". Quelli che sentono il centro sinistra come la propria casa. E certo, all'indomani del voto, il Pd non poteva decidere di chiudersi per tre mesi nella sua competizione interna, con la drammatica crisi istituzionale che si stava aprendo, quando ha invece svolto un ruolo fondamentale - che ovviamente nessuno gli ha riconosciuto - nel fermare la deriva eversiva dei nuovi vincitori, l'incredibile campagna contro la presidenza della Repubblica e il tentativo di fare da subito piazza pulita di ogni contrappeso istituzionale. A rappresentare pienamente l'area è solo l'assessore ai Beni Culturali Salvo Presti.

Uomini e donne, terribile lutto per Gemma Galgani: lacrime per l'enorme perdita
Riuscirà Andrea Dal Corso a riconquistare Teresa Langella? "Antonio! Ha una presa. non è tanto morta la sua mano!". Andrea le ha scritto su IG dopo l'esterna e le ha lasciato il numero, ma Teresa non lo ha ancora chiamato.

Unico punto saldo, pur con qualche "se" e "ma", sono le porte chiuse ai 5 Stelle. È in questo quadro chiaro di valori e di ideali che risiede la coerenza del progetto Sempre Avanti. Un riformismo come mai c'era stato nella storia della Repubblica italiana.

Mancano tre giorni, al 3 marzo.

Dopo la polemica per la concessione negata dall'assessore al decentramento Daniela Perissuti all'utilizzo di alcune sedi circoscrizionali per le primarie, il Pd cittadino si è riorganizzato identificando sette seggi di cui due scorporati per un totale di nove sedi. "Il Pd lo hanno distrutto quelli che hanno fatto politiche sbagliate su lavoro scuola ambiente e costituzione".

Comments