Addio a Keith Flint, il leader dei Prodigy

Adjust Comment Print

Keith Flint, il frontman dei Prodigy, è morto suicida all'età di 49 anni.

La polizia dell'Essex non ha confermato l'identità ma ha scritto in un comunicato che è intervenuta "subito dopo le 8.10 di lunedì 4 marzo e non ha potuto fare altro che constatare la morte di un uomo di 49 anni, dichiarato deceduto sul posto". La domanda fondamentale, ovviamente, è una: come è morto Flint? . "La band ha in programma la release di un 7" limitato in collaborazione con gli Ho9909 per il prossimo Record Store Day. "Sono scioccato, arrabbiato, confuso e ho il cuore spezzato".

Il 49enne è stato ritrovato all'interno della sua abitazione di Dunmow, nell'Essex. "La morte non viene trattata come sospetta e verrà preparato un dossier per il medico legale". Gli occhi sgranati, l'espressione tesa, lo sguardo demoniaco, i capelli come corna, i piercing l'atmosfera claustrofobica dei videoclip di "Firestarter" e "Smack my bitch up", che Mtv mandava a ripetizione, terrorizzando e insieme ipnotizzando una generazione intera di ragazzi che scoprivano un lato del tutto inedito del punk.

Fabrizio Corona all’Isola dei Famosi per un confronto con Riccardo Fogli
Riccardo Fogli fa come tutti gli uomini di 70 anni che accettano di stare con una quarantenne che li tradisce. E' verissima - ha risposto sicuro Corona - Loro sono amanti da quattro anni, mica da un giorno.

Flint era da poco tornato nel Regno Unito da un tour in Australia, di cui erano state postate anche le foto dall'account Instagram della band ed era in procinto di iniziarne un altro negli Stati Uniti a maggio.

Il messaggio di cordoglio ufficiale della band è stato affidato a Twitter.

Keith Flint è stato uno dei protagonisti della scena musicale inglese a partire dagli anni Novanta.

Comments