Addio Alberto Bucci, l'uomo della stella

Adjust Comment Print

Nato a Bologna il 25 aprile 1948, Alberto era malato da tempo, ma non aveva perso l'entusiasmo e la voglia di lottare contro una terribile malattia.

Alberto Bucci iniziò la sua carriera allenando la Fortitudo Bologna. Le più sentite condoglianze ai suoi cari.

L'annuncio lo ha dato la Federazione italiana Pallacanestro con una nota: "La pallacanestro italiana piange la scomparsa di uno dei suoi migliori protagonisti di tutti i tempi". Alla guida delle V nere, Bucci ha conquistato tre Scudetti, due Coppe Italia e una Supercoppa Italiana in sei stagioni.

Bankitalia è pubblica. L'oro è suo e il governo non può usarlo
Ciò che è veramente molto indietro è la ricerca nelle imprese private ed è lì - ha concluso - che bisogna chiedersi il perché". E proprio su questo Visco ha sollevato il problema dell'insufficiente contributo del settore privato.

Si è spento a Rimini, a 70 anni, Alberto Bucci, presidente della Virtus Bologna. "Virtus Pallacanestro Bologna, Fondazione Virtus e tutto il mondo della V nera dicono addio al Presidente, Alberto Bucci, che ci ha lasciato stasera dopo essersi battuto per otto lunghi anni, da guerriero generoso e tenace, per il bene prezioso della vita. Il presidente FIP Giovanni Petrucci, commosso e colpito per la grave perdita, a titolo personale e a nome del Consiglio Federale, esprime il proprio sentito cordoglio e l'affettuosa vicinanza alla famiglia Bucci".

PianetaBasket.com si associa al grande abbraccio "a Rossella, Beatrice, Annalisa e Carlotta, a tutti i familiari e amici di un grande uomo, e condivide con loro questo momento di infinito dolore". Ha centrato tre promozioni in A1 maschile: con Fabriano nel 1981/'82, con la Libertas Livorno nel 1985/'86 e con la Scaligera Verona nel 1990/'91. Grazie per averci regalato quella Stella che brillerà per sempre su di noi.

Comments