Brexit, May invita Ue a concordare modifiche vincolanti su backstop

Adjust Comment Print

Un punto, quello del backstop, che l'Ue non ha intenzione di riaprire.

E il cancelliere dello Scacchiere Philip Hammond ha avvertito i deputati conservatori più euroscettici dell'opportunità di votare in favore dell'accordo per non incappare su un ritardo della Brexit.Il primo ministro Theresa May sta cercando di apportare modifiche giuridicamente vincolanti al backstop, una clausola pensata per impedire i controlli fisici al confine tra l'Irlanda del Nord e Repubblica d'Irlanda, ma al momento ci sono stati pochi segnali di progresso.I parlamentari dovrebbero votare una seconda volta sulla Brexit la prossima settimana.

La May, in un discorso appassionato pronunciato nella città di Grimsby rivolta ai lavoratori dell'impresa Orsted, ha esortato i parlamentari britannici a "farcela" e ad appoggiare il suo accordo, sostenendo che il caso contrario significherebbe "non completare la Brexit e andare avanti con tutte le altre questioni importanti di cui le persone si preoccupano, discutendo per mesi e anni".

Bce: rialzo tassi a fine 2019
Ieri inoltre Francoforte ha detto che le nuove Tltro avverranno su base trimestrale a partire da settembre e proseguiranno fino a marzo 2021 .

Mentre si fa sempre più concreta la prospettiva di un "no deal" che, secondo l'Interim Economic Outlook dell'Ocse, minaccerebbe di far pagare costi pesanti anche ad altre "economie europee", Theresa May sembra rimanere ferma sulle sue posizioni.

In vista della Brexit timori sono stati presentati dalle aziende elvetiche per le quali la Gran Bretagna rappresenta il sesto mercato d'esportazione. Il Department for Environment, Food and Rural Affairs, il Dipartimento per l'Ambiente, l'Alimentare e gli Affari rurali inglese, dal canto suo, a garantito che anche in caso di una Brexit no deal la certificazione del biologico europeo resterà valida nel Regno Unito. Giusto in tempo per l'inizio della campagna per le elezioni europee. Quindi mi chiedo a che gioco stiamo giocando. La Ue, però, ha fatto sapere che tocca al Regno Unito proporre qualche novità. "Il Regno Unito non sarà forzato a restare nell'unione doganale contro la propria volontà". Durante tale periodo le due parti negozierebbero un accordo sui futuri rapporti tra la UE e il Regno Unito, i cui elementi principali sono appena delineati nella dichiarazione politica approvata insieme alla bozza di accordo di recesso. La possibilità sul backstop è quella di uscire unilateralmente dall'unione doganale, valida solo per la Gran Bretagna, non per l'Irlanda del Nord.

Comments