Ucraina, Al Bano minaccia alla sicurezza nazionale: questa la lista nera

Adjust Comment Print

Al Ministero della Cultura ucraino hanno anche una white list di celebrità considerate come "meritevoli del supporto dello Stato".

Minaccia la sicurezza nazionale: per questo il cantante pugliese Albano Carrisi - anche noto con il nome di Al Bano - è stato inserito dal Ministero della Cultura Ucraino in una "lista nera" di soggetti indesiderati nel paese. Al momento, secondo quanto fa sapere Interfax, vi sono 147 persone nella lista.

In precedenza, dal 10 dicembre 2018, era stato inserito nella stessa lista anche l'attore e regista Michele Placido che figura al numero 103 (Плачідо Мікеле).

Calciomercato Milan: Conti chiede spazio a Gattuso
Conti viene da un infortunio gravissimo, aveva giocato tanto contro l'Empoli e ha proseguito il suo percorso. Sulla stagione: "Ci sono dei momenti in cui bisogna ottenere punti in maniera meno pulita, meno brillante".

La lista nera è compilata e aggiornata dal ministero della Cultura in base alle richieste del Consiglio di Sicurezza e Difesa nazionale dell'Ucraina, dei servizi di sicurezza ucraini e del Consiglio della Tv e Radio nazionali.

Il duo composto da Al Bano e Romina Power era molto popolare in Europa e in Unione Sovietica negli anni '80 e '90. Il cantante pugliese non ha mai nascosto la sua ammirazione per il presidente russo, Vladimir Putin. Effettivamente, è l'unico cantante straniero ad essersi esibito in Russia per i 100 anni del KGB. "Lo sostengo da tempi non sospetti".

Questa la replica del cantautore all'azione mossa dal governo di Kiev: 'Sono una persona normale, mai fatto politica', ha commentato. È un grande. Ha un senso religioso della vita. Ad Al Bano vengono rinfacciate vecchie frasi di apprezzamento per Putin, espresse in linea di massima e a cuor leggero, e nessuno si sarebbe sognato che un domani se ne sarebbero tratte conseguenze diplomatiche. "Putin poi ha bloccato la guerra in Siria dopo che il buon Obamavoleva farla".

Comments