"Morta Nadia Toffa" ma è una fake news. E lei: devono sparire

Adjust Comment Print

La bufala è stata messa in circolo da ignoti, probabilmente per trarre profitto dalla pubblicità online derivante dal traffico generato da una notizia così eclatante. Un atto di vero sciacallaggio: Toffa da tempo lotta contro il cancro.

In molti, infatti, non condividono il suo modo così positivo di affrontare la malattia e più volte gli haters l'hanno letteralmente presa di mira con frasi oscene e speranze di morte immediata. Nadia questo lo sa bene e di solito risponde alle critiche mostrando il suo grande sorriso. Certo però è che il fenomeno di diffondere notizie false e non solo per aumentare l'audience è un fenomeno che si perde nella notte dai tempi. "Non ce l'ha fatta". La conduttrice ha puntato il dito contro il sito di fake news - "lastampatv.it" - che ha diffuso la notizia: "Grazie mille, questi fake devono sparire dalla circolazione, fanno male a tutti, compresi i lettori".

Le foto hot di Giulia Sarti nelle chat dei deputati
Non si può tollerare la diffusione di immagini intime senza il consenso della persona interessata. Atteggiamenti meschini che mirano a fare del male 'gratuitamente' a Giulia.

L'articolo è stato subito condannato dalla redazione del giornale torinese La Stampa che sul proprio profilo Twitter spiega: "Da mesi abbiamo chiesto alle autorità di bloccare http://lastampatv.it perché diffonde fake news con una grafica simile al nostro sito".

Inoltre, poche settimane fa sotto un suo post pubblicato su Instagram, un altro utente le ha scritto che a breve sarebbe morta: stai tranquilla che ad agosto non ci arrivi. "A Nadia un grande abbraccio e tutta la nostra solidarietà!", si legge ancora. Alla faccia... delle malelingue.

Comments