Ticinonline - Rivoluzione per il Mondiale per Club

Adjust Comment Print

Abbiamo preso diverse decisioni importanti, ma una in particolare: "dal 2021 avremo un nuovo Mondiale per Club, che avrà sicuramente un impatto fantastico sul movimento calcistico per i club a livello internazionale". La massima organizzazione del calcio mondiale ha votato a favore (25 sì e 7 no) dell'istituzione di un nuovo torneo, che vedrà la partecipazione di 24 club e che si giocherà nell'estate del 2021. I posti a disposizione dei club europei saranno 8, 6 invece quelli per le squadre del Sudamerica, mentre i rimanenti 10 verranno riservati alle altre zone continentali (Asia, Africa, Nord-centro America, Oceania). Ognuna di queste, Uefa e Conmebol comprese, definiranno per conto proprio i criteri di qualificazione al nuovo torneo iridato.

Tennis, Atp Indian Wells: la pioggia ferma Djokovic, Zverev ko con Struff
Si ferma invece la corsa di Felix Auger-Aliassime, 18 anni da Montreal, numero 58 Atp (best ranking dopo la finale a Rio de Janeiro e i quarti a San Paolo).

Il progetto per la revisione dell'attuale Mondiale per Club è infatti una delle principali idee del presidente Fifa Gianni Infantino, che che punta ad un nuovo format per generare maggiore interesse. Per il 2021 sono già qualificati Real e Atletico Madrid, che hanno alzato i loro trofei lo scorso anno. "Speriamo che tutte le grandi squadre parteciperanno", è l'auspicio espresso dal presidente della Fifa. La decisione di oggi è di giocare al posto della Confederations Cup. - Per quanto riguarda i Mondiali di Qatar 2022, l'organismo ha approvato una raccomandazione per l'allargamento del torneo da 32 a 48 nazionali, ma per realizzare questo format sarà necessaria la disponibilità da parte di un paese confinante con il Qatar ad ospitare alcune partite.

Comments