Cina, Mattarella: "Il partenariato porti a investimenti sostenibili e trasparenza"

Adjust Comment Print

La sorveglianza, con il supporto di un elicottero, interessa le strade a ridosso dello scalo romano e il percorso della delegazione cinese diretta nella capitale.

L'Italia garantirà la "sicurezza" e la "trasparenza" dei rapporti con la Cina, creando un contesto "reciprocamente libero ed equilibrato", consapevole però del fatto che gli "investimenti nelle infrastrutture" sono necessari. "Questo legame si arricchisce costantemente di nuovi ambiti di cooperazione; e si tratta di un dato di sicuro rilievo", ha detto il presidente della Repubblica in una lunga intervista rilasciata in occasione della visita di Stato in Italia del presidente della Repubblica Popolare Cinese, Xi Jinping, ai giornalisti del Quotidiano del Popolo, CCTV, Radio Cina Internazionale, Quotidiano Guangming e Agenzia di Stampa Nuova Cina.

Un messaggio, quello del capo dello Stato, che arriva mentre l'Ue continua a mostrare scetticismo e anche a Roma non tutte le riserve sono state superate.

Una preoccupazione emersa anche dalla decisione di infilare in agenda il tema degli accordi bilaterali dei singoli Paesi con Pechino nella cena di stasera dedicata al prossimo vertice tra Europa e Cina di aprile.

Il presidente cinese, da parte sua, in un articolo pubblicato sul Corriere della Sera italiano alla vigilia della sua visita in Italia, ha dichiarato che Pechino è pronta ad ampliare la sua cooperazione pratica con Roma in diversi settori, tra cui la logistica portuale.

Scontri Inter-Napoli, condannati cinque ultrà
Due anni e 6 mesi, poi, per gli altri due interisti, Francesco Baj e Simone Tira . A tutti il giudice ha anche comminato un daspo di 8 anni.

"Attendiamo di conoscere la versione finale del memorandum d'intesa tra Italia e Cina, e soprattutto il contenuto degli oltre 50 allegati, prima di procedere alle audizioni in merito, come da richiesta avanzata dal presidente del Consiglio regionale Zanin".

Una nota del gruppo di Viale Monterosa spiega che oggetto dell'accordo che vede la media partnership tra due realtà leader nei rispettivi paesi per quanto riguarda l'informazione economico-finanziaria, è lo scambio reciproco di contenuti tra le due testate inerenti le iniziative e le tematiche che caratterizzeranno la visita ufficiale del premier cinese in Italia durante questa settimana e proseguiranno con il racconto dello sviluppo della "Via della seta" nei prossimi mesi.

Tanto che non è certo che rientreranno nel pacchetto che verrà firmato sabato.

"L'amicizia tra Italia e Cina si condensa in una forte fiducia strategica".

Comments