Italia, Mancini lancia Kean: "Ha forza fisica, entusiasmo e vede la porta"

Adjust Comment Print

"Ha sempre fatto gol, in Nazionale come in Inghilterra, e ha una gran velocità: bisognerà fare molta attenzione a lui, ma non solo a lui".

Non ci sono dubbi. "Ci serve il pass per Euro2020, inizierà una nuova avventura e lì ci saranno emozioni che non si possono provare per il poco tempo vissuto insieme con le qualificazioni". L'importante è che tutti diano il massimo e siano tranquilli. "Ora si sta godendo questo momento, spero che sia solo l'inizio". Siamo stati fortunati a trovare giocatori che si sono capiti subiti, anche più velocemente del previsto.

Cosa l'ha convinta a gettare nella Juve anche Kean dopo Piccini e Zaniolo? L'attaccante della Juventus potrebbe giocare titolare nel match di qualificazione a Euro 2020 che si giocherà sabato sera (ore 20,45) a Udine. "Non ha l'esperienza di altri, ma ha grande forza fisica, ha entusiasmo e vede la porta, giocando in tranquillità e con allegria". Poi mi aspetto che faccia quello che sa.

"Sappiamo tutto sulla Finlandia - ha esordito Mancini - Hanno fatto molto bene negli ultimi 2-3 anni ed è molto difficile giocare contro di loro". Dovremo stare attenti a lui e agli altri.

Sulla casacca numero 10. A chi lo affiderà?

Verso Italia-Finlandia: Immobile favorito su Quagliarella
Mancini: "I miei principi sono quelli di un calcio offensivo. La Nazionale è solo per i migliori"

La numero 10. "Ha sempre un sapore particolare". Lascio liberi i ragazzi su questa scelta, domani vedremo chi se la sentirà. "Ma dobbiamo cominciare col piede giusto".

Sente questa partita come il suo vero debutto sulla panchina della Nazionale? Vogliamo migliorare sempre, avere un ranking migliore e risalirlo anche in vista del sorteggio in vista della Coppa del Mondo. Di acqua ne è passata sotto i ponti e molte cose sono cambiate: presidente della FIGC e tecnico della selezione nazionale in primis.

Ho dato quello che posso, quello che è nella mia esperienza di allenatore.

La squadra. "Ho creduto da subito in questo progetto".

Cosa non vuole vedere dall'Italia domani? Noi dobbiamo solo continuare a giocare, dobbiamo farlo noi. In Portogallo abbiamo cambiato tanti giocatori e non era facile.

Sei Nazioni 2019: Italia-Francia 14-25, 22° ko consecutivo per gli azzurri
Il nostro focus sarà su noi stessi cercando di giocare il nostro miglior rugby . Sara' una grande sfida per lui contro Fofana e Bastareaud.

Comments