Cagliari, Maran sfida 'suo' Chievo

Adjust Comment Print

Chievo-Cagliari emette i primi verdetti. Ma potrebbero ambire a qualcosa in più se faranno qualche colpetto.

PRIMO TEMPO - Maran decide di dare fiducia piena davanti a Cyril Thereau, che dal Chievo è partito e qui è esploso, per sostituire lo squalificato Pavoletti. Il Cagliari ritrova il successo lontano dalla Sardegna Arena dopo quasi sette mesi e si mette in una posizione più che tranquilla, visto che allontana forse definitivamente le posizioni a rischio. Un Chievo deciso all'inizio di centrare la sua seconda vittoria in campionato, dopo la buonissima prova di Bergamo.

Chievo (4-3-1-2): Sorrentino; Depaoli, Andreolli, Barba, Jaroszyński (53' Bani); Hetemaj, Dioussé (77' N. Rigoni), Léris; Giaccherini; Meggiorini (72' Pucciarelli), Stępiński.

Guaidó contro Maduro: la situazione in Venezuela è sempre più grave
Si tratta della seconda risoluzione di quest'anno sul Venezuela , la decima dall'inizio dell'attuale legislatura. Lo ha detto la portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova.

CAGLIARI (4-3-1-2): Cragno; Cacciatore, Pisacane, Ceppitelli, Lu. Se Barba, svettando in azione d'attacco, trova solo il palo - a Cragno battuto - dall'altra parte il giovane azzurro di Maran si accende e illumina d'immenso i suoi. La squadra di Di Carlo parte forte, preme e dopo 7 minuti il solito Cragno (esaltato da Sorrentino, portiere del Chievo, nell'intervista alla Gazzetta per i suoi 40 anni) rimedia in angolo a un errore di Cacciatore, che buca l'intervento consentendo a Meggiorini di concludere a rete. Barella crea un po' di panico perché cade male sulla spalla destra dopo un contrasto con Dioussé. Nel secondo tempo gara noiosa. Quindi il gioiellino di casa e dell'Under 21 va a far la doccia. Mimmo Di Carlo inserisce Bani per Jaroszynski e passa ovviamente alla difesa a tre.

Si riparte e Barella sfiora l'eurogol, Faragò lo lancia e il centrocampista reduce dal gol in Nazionale in mezzo a tre riesce a saltarli tutti, peccato solo che apra troppo il sinistro e il tiro vada sul fondo. Poi la partita cala di ritmo. L'ultimo confronto al Bentegodi si è tenuto in Coppa Italia, il 5 dicembre dello scorso anno. Sugli sviluppi di un corner, l'attaccante del Chievo salta, prende bene la palla di testa ma centra in pieno il palo. Birsa, altro ex di giornata e Joao Pedro dietro l'una punta Thereau. Ma per il Chievo ora è davvero durissima.

Comments