Thuram: 'Bonucci violento come i buuh'

Adjust Comment Print

In Cagliari-Juventus, Moise Kean e Blaise Matuidi sono stati vittime di fischi e ululati. Bonucci non dice mai ai tifosi che hanno torto, ma a Kean che se l'è cercata. A causa di gente così non avanzano le cose. Parole che hanno ricevuto qualche critica, sui social, tanto che il giocatore ha preferito precisa la sua posizione pubblicando una foto che lo ritrae con Kean in maglia azzurra e il suo "no al razzismo". Per entrare nella nostra sfera d'attenzione, il razzismo deve essere rumoroso e numeroso. Lasciando in un angolo l'ipocrisia di questo commento da parte di un giocatore che dopo i gol invita a sciacquarsi la bocca, è stato un atto incredibilmente sconsiderato.

La bufera razzismo con tutti i risvolti del caso-Kean fa passare in secondo piano il successo della Juve a Cagliari: per la matematica dello scudetto manca pochissimo ma si parla soprattutto della provocazione dell'attaccante bianconero e dei buuu dei tifosi. Verifiche sono in corso anche sulla lite tra un tifoso della Juve e uno rossoblù avvenuto in tribuna centrale, proprio dopo la seconda marcatura dei bianconeri: non ci sarebbe stato uno scontro fisico tra i due, ma la polizia intende verificare ogni cosa.

Anche Lilian Thuram si schiera contro Bonucci: "Commenti vergognosi su Kean, per quelli come lui non si fanno passi avanti contro il razzismo". Spesso in campo si ha una percezione diversa, anche se un indizio che Moise non avesse commesso nulla lo ha dato l'arbitro che era a pochi metri da lui e lo puntava.

Appello di Zuckerberg: "Servono nuove regole per il web"
E per avere nuove norme, scrive il fondatore di Facebook , occorre " un ruolo più attivo da parte dei governi ". Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità.

Spalleggiato, ovviamente, da una certa stampa compiacente che per anni lo ha dipinto per puro pregiudizio razziale come il nuovo Maradona, cosa che non è mai stato, e ne ha coperto i palesi deficit caratteriali.

" Ogni volta tutti dicono che la prossima volta la partita sarà sospesa, ma non succede mai". La stessa Juventus avrebbe dovuto lasciare il campo e una soluzione si sarebbe trovata. Sono queste le cose da chiarire su quanto accaduto ieri sera alla Sardegna Arena.

Comments