Sondaggio Index, scende ancora la Lega e sale il M5S

Adjust Comment Print

Non ci sta Luigi Di Maio che, pur ripetendo il solito mantra ("Quando si parla di fatti concreti con la Lega si lavora bene"), risponde per le rime: "Quando dico che è preoccupante che la Lega si allei con chi lascia il Parlamento quando si commemora la Shoah credo di stare dicendo una cosa giusta, che riguarda non solo me ma i nostri figli". Non le votò Civati, e non le votarono i signori a 5Stelle ora pentaleghisti. "Siamo consapevoli - ha detto - che questo emendamento, in questa fase, non è condiviso dal M5S".

Il vice presidente del Consiglio Luigi Di Maio, leader del Movimento 5 Stelle, ha detto di essere preoccupato dalla "deriva di ultradestra a livello europeo" della Lega, il partito guidato da Matteo Salvini con cui è alleato di governo.

La Ferrari tradisce Leclerc: in Bahrain trionfa Hamilton
Eppure il GP era partito alla grande per il tedesco che pronti via era riuscito subito ad infilare il proprio compagno di team. A cominciare da Luca Ghiotto grande protagonista nel primo round della Formula 2 .

Un via libera all'unanimità alle norme sul revenge porn, la Lega che rinuncia alla castrazione chimica. Dunque, dopo averci pensato un po', a metà pomeriggio, fonti parlamentari pentastellate hanno fatto sapere che "se si è trattato di 'verificare' una maggioranza alternativa, il tentativo è fallito" e anche "gli stessi parlamentari della Lega" non hanno "votato in maniera compatta". Il Tesoro ha concordato con l'Europa che le richieste di azionisti e obbligazionisti truffati vengano esaminate da una commissione indipendente. Ma nella maggioranza gialloverde c'è chi già ipotizza un aumento selettivo dell'Iva come il male minore.

Il testo prevede che chiunque invii, pubblichi o diffonda immagini o video a contenuto sessualmente esplicito, senza il consenso delle persone rappresentate, sia punito con reclusione da 1 a 6 anni e multa da 5.000 a 15.000 euro. E Salvini si accoda: "I malati si curano, con le aspirine, o con altre medicine che volontariamente li mettano in condizione di non ripetere le loro schifezze". Sul fronte famiglia si è consumato in giornata un nuovo scontro tra M5S e Lega, in particolare sul mancato rinnovo del voucher baby sitter. "Quando vedo queste cose mi preoccupo".

Comments