Charles Leclerc: "La Ferrari in Cina sarà forte"

Adjust Comment Print

La Mercedes, meglio di così non poteva iniziare questo 2019. Entrambe le scuderie satellite infatti mantengono uno svantaggio di sei decimi dalla Ferrari, e possono mantenere la velocità della SF90 all'inizio dei rettilinei, ma non nella seconda metà.

Vettel, invece, ricorda i momenti belli avuti sul circuito di Shanghai, soprattutto ai tempi in cui guidava per la Red Bull e descrive tecnicamente il tracciato: "Sono fondamentali la 1 e la 13 che immette sul lunghissimo rettilineo da oltre un chilometro".

Giudice Sportivo, Cremo e Lecce al completo
Per il referto del commissario di campo sono stati squalificati per due gare i calciatori Pietro Arcidiacono e Jairo Lourencon. Ervin Zukanovic ( Genoa): squalifica per una giornata di gara per comportamento scorretto nei confronti di un avversario .

Toto Wolff, Valtteri Bottas e Lewis Hamilton si dicono molto preoccupati per la gara di Shangai. Horner poi ci mette il carico e cavalcando l'onda del sospetto afferma che dal box Ferrari arrivano strani odori di pompelmo, insomma un carburante alla vitamina C che forse è illegale e se non lo è per la composizione chimica (che viene controllata) lo è per quell'odore così buono lontano anni luce da quello di petrolio raffinato; c'è da scommettere che adesso la Petronas si dedicherà ai limoni dopo aver coadiuvato la Mercedes con i suoi composti chimici che molti più dubbi avrebbero dovuto sollevare... Intanto, visto il successo che sta ottenendo quella che è già stata ribattezzata come la "Leclerc Dance", non è da escludere che già dalla Cina il gioiellino della scuderia italiana non decida di ripeterla, e chissà che stavolta non gli porti fortuna fino alla bandiera a scacchi. Ma Charles guarda avanti, è entusiasta di questo momento positivo che sta attraversando e lo dimostra pubblicamente anche attraverso i social network. La Ferrari è molto veloce in Bahrain, e lo è stata per motivi aerodinamici. Sarà anche un banco prova per verificare che effettivamente non si verifichino altri problemi di affidabilità. "Il terzo appuntamento della stagione ci vede impegnati su una tipologia di pista diversa sia da quella di Melbourne che da quella del Bahrain, in questo caso abbiamo un lunghissimo rettilineo e curvoni che sollecitano in modo particolare l'anteriore", queste le parole di Binotto alla vigilia del nuovo round.

Comments