Rimborsi banche, ecco chi ha diritto: automatici sotto i 35 mila euro

Adjust Comment Print

I cinque sono in disaccordo su molti punti specifici, ma soprattutto sulla linea di condotta da mantenere. "Il nostro obiettivo è inserirla e nell'ultimo consiglio dei ministri ha già varato che c'è il titolo su questo tema e stiamo scrivendo la norma - afferma Di Maio, che sulla data definitiva del decreto non si sbilancia - stiamo definendo gli ultimi dettagli, non m'impicco alle date". I due consoli del Governo hanno una visione molto diversa da quella del loro ministro del Tesoro. È una partitissima in cui ci si gioca l'osso del collo, e dunque il Def deve essere finalizzato ad essa, non ad altro. "Al momento - dice ancora Tria - mi fa più paura una crisi economica che si trasmette alla finanza che non il contrario". Al termine di un vertice sul Def tra il premier Giuseppe Conte, il ministro dell'Economia, Giovanni Tria, e i vicepremier, Matteo Salvini commenta così: "La flat tax si farà, nel documento se ne parla in due passaggi".

Lo scenario programmatico indicato dal governo nel Def "prevede un aumento degli investimenti pubblici nel prossimo triennio, che dal 2,1 per cento del PIL registrato nel 2018 si porterebbero al 2,6 per cento del PIL nel 2022". "Questi saranno i fortunati che potranno accedere a questo tipo di rimborso, per gli altri si riaprono le forche caudine dell'arbitrato, questo è stato il dolorosissimo compromesso individuato a seguito dei dialoghi con Bruxelles".

"La previsione di crescita del Pil" dello 0,2% "per il 2019 è soggetta a rischi al ribasso, legati in particolare all'incertezza riguardante il commercio internazionale, alla minaccia del protezionismo, a fattori geopolitici e a cambiamenti di paradigma in industrie chiave quali l'auto e la componentistica".

Ajax-Juventus, Salvini: "120 tifosi juventini fermati ad Amsterdam"
Gli abbonati a Sky potranno seguirla anche in streaming da pc, tablet e smartphone tramite le piattaforme Sky Go e Now TV . A centrocampo Schone e De Jong in mediana con Van de Beek a supporto delle tre punte offensive Ziyech , Tadic e Neres.

Una soluzione ce l'ha data il suo fine economista Claudio Borghi: si farà tutto in deficit visto che, dopo le elezioni, in Europa ci sarà un nuovo governo più amico dei gialloverdi e che permetterà di sforare i vincoli del Patto di Stabilità. Lo si legge in una nota della Presidenza del Consiglio, in cui viene sottolineato che "il documento conferma i programmi di governo della legge di bilancio e il rispetto degli obiettivi fissati dalla Commissione europea".

Riceveranno i rimborsi direttamente soltanto quelli con un reddito imponibile inferiore ai 35mila euro (per singola persona componente del nucleo familiare, inizialmente si parlava invece di Isee), oppure coloro che dispongono di un patrimonio mobiliare non superiore a 100.000 euro. Come ormai noto, è prevista una pesante crescita del rapporto tra il debito e il PIL per l'anno in corso, che potrebbe tornare a ridursi sotto il 130% solo nel 2022.

Comments