Notre Dame, da Pinault a L'Oréal: gara di donazioni per la cattedrale

Adjust Comment Print

Il gruppo spiega di volersi unire "alla ricostruzione di questa straordinaria cattedrale, simbolo della Francia, del suo patrimonio e della sua unità". "Mio padre ed io - ha fatto sapere in un comunicato ufficiale, ripreso dai media francesi - abbiamo deciso di donare 100 milioni di euro per contribuire agli sforzi necessari per la completa ricostruzione di Notre Dame" si legge. Tra le prime e più ingenti donazioni annunciate nelle prime ore dallo scoppio del rogo c'è quella della famiglia Pinault, si apprende dall'Ansa, una delle più facoltose di tutta la Francia.

Anche Apple scende in campo per aiutare la ricostruzione della cattedrale di Notre-Dame, "per molti simbolo di speranza".

Mihajlovic attacca Allegri: "Non è giusto, ha messo i ragazzini"
Ecco cosa pensa Mihajlovic delle scelte di formazione di Allegri per Spal-Juventus: "Non mi sono sembrate scelte giuste". Una cosa molto simile era stata detta ieri dal presidente dell'Empoli Fabrizio Corsi ( qui le sue dichiarazioni ).

La regione dell'Île-de-France ha annunciato lo stanziamento di 10 milioni di auro in aiuti di emergenza per la ricostruzione della cattedrale di Notre Dame. E dagli Usa la French Heritage Society, organizzazione con sede a New York e finalizzata proprio alla conservazione dei tesori architettonici e culturali francesi, ha lanciato una pagina web di raccolta fondi. Secondo Michel Picaud, presidente dell'associazione "Friends of Notre-Dame de Paris, il progetto di restauro della cattedrale costerà 150 milioni di euro". La famiglia Pinault, a capo del gruppo Kering, colosso nel settore del lusso con brand come Gucci, Saint Laurent, Balenciaga, Alexander McQueen, Bottega Veneta, ha annunciato la donazione di 100 milioni di euro, poco dopo ha risposto all'appello l'altro big del lusso il gruppo LVMH di Bernard Arnault proprietario di oltre 70 marchi tra cui Christian Dior, Bulgari, Fendi, Céline, Givenchy, Kenzo e Louis Vuitton che ha raddoppiato l'offerta con una donazione di 200 milioni.

Comments