Manchester City-Tottenham, goal di Llorente dubbio: il VAR lo assegna

Adjust Comment Print

La somma complessiva sale a 812 milioni se si contano anche gli investimenti del Bayern Monaco targato Guardiola: anche in Germania, il 'Pep' non è riuscito a riportare il trofeo più ambito nella bacheca del club più prestigioso, malgrado le campagne di rafforzamento.

Ma andiamo con ordine.

ERA TUTTO NELLE NOSTRE MANI - E pure l'Inter è andata vicina a far fuori una delle due semifinaliste di Champions League, il Tottenham: sarebbe bastato battere il PSV Eindhoven aritmeticamente ultimo all'ultima giornata, l'11 dicembre, ma al Meazza come al solito i nerazzurri si sono complicati la vita, andando sotto per la sesta volta su altrettante partite europee e riuscendo solo a pareggiare con Mauro Icardi. C'è stato anche un pizzico di fortuna in occasione del secondo gol, ma la spettacolare rete di quattro minuti prima aveva già indirizzato la gara contro la squadra di Solskjær, che non ha saputo trovare una soluzione per arginare il capitano del Barça.

Ancelotti: "Abbiamo perso lucidità e siamo stati prevedibili"
Rispetto alla prima parte della stagione abbiamo perso brillantezza, siamo meno lucidi in attacco e paghiamo dazio. Speriamo di fare meglio il prossimo anno. "Capisco le critiche, ma le chiacchiere le porta via il vento".

Processo a Guardiola, dunque? Altre emozioni sono arrivate dal 4-3 di Llorente e dalla rete, annullata per fuorigioco, di Sterling nel finale. Klopp se la vedrà ora con il Barcellona.

Il ritorno dei quarti di finale della Champions League ha visto i Citizens ospitare il Tottenham tra le mura dell'Etihad Stadium, alla ricerca di una vittoria fondamentale per conquistare il passaggio del turno.

Comments