Reddito, due assegni su tre sopra i 300 euro

Adjust Comment Print

Su tutti, il caso di una pensionata ultraottantenne palermitana, titolare di pensione minima, costretta per ritirare la carta magnetica a recarsi alle poste centrali di via Roma a Palermo in Taxi, a causa delle condizioni di salute che non le permettono di deambulare bene e spendendo 15 euro per la corsa, ma ricevendo poi un reddito di appena 50,92 euro: "Una beffa, visto che dai calcoli la somma che mi sarebbe spettata era decisamente più alta". Solo il 7 per cento di chi ha ottenuto il reddito di cittadinanza ha avuto tra 40 e 50 euro. Per Domenico Proietti, segretario confederale Uil, un "pensionato single in affitto" arriverebbe a percepire un beneficio "non superiore comunque a 76 euro mensili".

E' caos sul reddito di cittadinanza dove molti cittadini sono rimasti estremamente delusi nel leggere la cifra mensile che otterranno dopo che le loro richieste sono state presentate all'Inps o alla Posta.

Pasquale Tridico, presidente dell'Inps, torna sulle polemiche generate per le risposte date sulla pagina Facebook istituzionale a chi chiedeva chiarimenti sul reddito di cittadinanza e prende le difese dell'autrice. Meno servizi, più privilegi per pochi. E il social media manager che curava la pagina ha risposto così: "Innanzitutto le consigliamo di non scrivere che suo figlio ha lavorato in nero sui social della Pubblica amministrazione che dovrebbe fare controlli su questi aspetti, perché sono costretto a inviare segnalazione ai nostri ispettori per controllo di suo figlio". È una pagina che ha messo a dura prova la pazienza dei moderatori, costretti a misurarsi con domande strampalate, con ripetizioni al " infinito delle solite questioni, riproposte con l'insistenza di un disco rotto.

Notre Dame de Paris brucia, ma Salvini guarda il grande Fratello
Poi accende la tv e guarda il Grande Fratello . "Terrificante incendio alla cattedrale di Notre Dame , crollata la guglia". Come tutti sapranno, nel corso della giornata di ieri la città di Parigi è stata colpita da un evento molto sgradevole.

Nel corso della giornata ovviamente sono arrivate anche le scuse da parte della pagina "Inps per la famiglia": "Cogliamo l'occasione per scusarci con quanti possano essersi sentiti toccati od offesi da alcune nostre risposte!".

Intanto, si legge nella nota dell'istituto, "quasi 337mila degli importi erogati per il reddito di cittadinanza, pari al 71% delle prime 472.970 domande elaborate dall'Inps, superano i 300 euro". "Se suo figlio sta lavorando in nero e fa domanda per il reddito di cittadinanza - scrive l'operatore - rischia fino a sei anni di prigione".

Il presidente Tridico ha rimarcato che "L'Inps è la faccia buona dello Stato e deve essere forte con i forti, generosa con i più deboli". Ha inoltre aperto la pagina ufficiale Facebook "Inps per la famiglia", messa a disposizione dall'istituto per dialogare con i cittadini.

Comments