Addio a Massimo Marino, dalle TV romane al film con Verdone

Adjust Comment Print

Rimane un vuoto incolmabile per me, per la famiglia e per tutti quelli che lo hanno amato, ma so che avrebbe voluto un epilogo leggero come nel suo stile di persona solare e positiva e quindi mi sento di chiudere con uno dei suoi slogan più conosciuti: "bella fratè, enjoy!" scrive ancora Miria "la sua compagna di vita" rilanciando il saluto che era diventato la firma di Massimo Marino, insieme a "A Frappe". "Miria la sua compagna di vita". Fra questi Enzo Salvi e Carlo Verdone, che lo ha ricordato come "La vera maschera di Roma".

Se non siete romani e non avete mai visto il canale ViviRoma Television, probabilmente il nome di Massimo Marino non vi dirà nulla, senza neanche suonarvi familiare, ma per i municipi capitoli e gli abitati di Roma e provincia Marino era un personaggio amatissimo, i suoi programmi ai limiti dello scult. Nel 1989 fonda la rivista free press ViviRoma Magazine. Esordisce in televisione nel 1995, conducendo il programma ViviRoma Television sulle emittenti Teleambiente e Teledonna.

Tra il 2009 e il 2010 ha partecipato ad alcuni programmi televisivi, tra cui La vita in diretta, mentre Rai 3 gli ha dedicato un servizio nel programma Gente di Notte nel 2005.

Inter-Roma: probabili formazioni, Ranieri sfida Spalletti per la Champions
Meglio nel secondo tempo in cui siamo stati più ordinati e, piano piano, abbiamo scavato questo spazio per fare gol. Dopotutto il risultato consente all'Inter di fare un altro passo importante verso la Champions .

Lo aveva ben capito Carlo Verdone che lo portò al cinema nei panni di un agente di pompe funebri nel film "Grande, grosso e. Verdone". È stato ospite di Simona Ventura ne La Grande notte del lunedì. Massimo è stato anche protagonista ne I dieci comandamenti, nella puntata del 12 settembre 2015 dal titolo Arrivederci Roma, condotta da Domenico Iannacone.

Una lunga carriera quella di Marino che in passato ha anche provato a costruirsi uno spazio in politica, candidandosi sia alle elezioni regionale sia a quelle comunali, sostenendo i nomi di Rutelli e di Veltroni. Alle ultime comunali del 2106 si presentò con "Assotutela" per Michel Emi Maritato sindaco e prese 32 voti.

Comments