Salvini: Pasqua col mitra in mano. Saviano: "Denunciatelo"

Adjust Comment Print

Si avvicinano le Europee e se ne inventeranno di ogni tipo per fermare il Capitano. Quelli che rompono le b***, ovviamente, sono gli "alleati" grillini che nelle ultime settimane hanno messo in atto una vera e propria escalation anti-Lega.

Questi sono probabilmente gli auguri di Pasqua più di cattivo gusto e più scemi della storia della comunicazione politica umana. "Parlano tutti di questo che è risorto..." La stessa foto è stata pubblicata da Salvini la domenica delle palme suscitando polemiche, guarda caso oggi, domenica di Pasqua, Morisi fa lo stesso. Il primo è stato lo scrittore Roberto Saviano: "Messaggio eloquente e agghiacciante".

"Noi, Morisi - aggiunge Saviano - non abbiamo paura. Se la sinistra si attacca alle foto per polemizzare vuol dire che stiamo lavorando bene".

Chelsea, Higuain: "Non esco di casa per paura delle critiche"
Per fortuna ora sono guarito da questo: all'inizio ho sofferto, sono in una fase della vita in cui nulla mi fa male . Non uscivo di casa per paura di quello che la gente avrebbe potuto dirmi , è il rimpianto più grande della mia vita.

Uno col mitra, l'altro con la mitra, cioè con quel copricapo da vescovo per le celebrazioni liturgiche. "Ma chi viene condannato", conclude Salvini. Un messaggio lanciato mentre il Carroccio è nel mirino degli attacchi degli alleati 5Stelle oltre che al centro delle polemiche per diverse inchieste giudiziarie. Molti chiedono al vicepremier che Luca Morisi, consigliere strategico per la comunicazione, venga licenziato. Avete lasciato Salvini da solo a farsi paladino della lotta all'immigrazione incontrollata quando sapevate benissimo che la stragrande maggioranza degli italiani non la voleva. Avete risposto in maniera smodata alla mancanza di moderazione altrui con l'effetto di diffondere ancora più odio di quanto dicevate di volerne contenere.

La delicatezza non è mai stata il suo forte. Seria. La colpa l'avete sempre riversata su altri - i russi, i troll, gli hacker, i Loacker. Il suo nome è associato a quello della famigerata "bestia", un sistema informativo personalizzato di cui è il principale artefice, e che racchiude tutto il meccanismo di viralità e socialità della presenza sul web di Salvini.

L'opinione dell'autore può non coincidere con la posizione della redazione.

Comments