Grande Fognini, è lui il re di Montecarlo

Adjust Comment Print

Alla fine, il punteggio è stato netto (6-3 6-4) ma non sono mancati i momenti di paura che però Fognini ha saputo gestire con saggezza, senza rischiare troppo, badando alla sostanza, senza cercare soluzione troppo complicate, peraltro non necessarie. Così Fabio Fognini, nel discorso ufficiale del dopopartita a Montecarlo, celebra il trionfo nel Master 1000 del Principato. "Adesso siamo qui a parlare di questa vittoria inaspettata, con un primo turno rocambolesco, aver battuto il numero tre al mondo (Zverev, ndr) e il numero uno sulla terra battuta (Nadal, ndr)". Una finale così che non si aspettava nessuno, ma è successo Nel mio sport si lavora per questo: più vinci, più guadagni e più vai avanti in classifica. "Cerchi di fare al meglio il tuo lavoro, quando non lo fai bene e' normale essere un po' incavolati", ha aggiunto l'azzurro, in tabellone questa settimana a Barcellona. L'ultimo game poteva rappresentare un ostacolo perché servire contro vento è un discreto handicap: Fognini invece non ha tremato, è salito 40 a 0 e chiuso al secondo match point, quando Lajovic ha steccato una risposta di dritto. "Mille punti tutti assieme non li ho mai presi in vita mia".

"Sento che bisogna cambiare qualcosa" ha concluso Nole.

Milan, Gattuso: "Rifarei le stesse scelte, non serve dare colpe"
Si era vista un po' di luce contro Lazio e Juve, poi abbiamo fatto due passi indietro. Nel primo tempo non abbiamo dato campo alla Lazio , ma nella ripresa è andata male.

Super Fabio non ha fallito l'occasione.

Parole di elogio anche dal deputato savonese del MoVimento 5 Stelle Simone Valente: "Grandissimo Fabio Fognini, orgoglio italiano e ligure - scrive su Twitter il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri - Che impresa straordinaria nel MonteCarlo Masters". Fognini Senior, poi, sui prossimi appuntamenti e sull'infortunio del tennista alla coscia: "Prossimi appuntamenti?" E chi afferma che, vista l'importanza della posta in palio, fosse scontato, non sa che proprio nei momenti in cui sai che non puoi sbagliare, diventa più facile ricadere in "cattive abitudini". "Sara' a Estoril, Madrid e Roma, poi Roland Garros".

Comments