Neonato gettato in un cassonetto a Rosolina Mare: corsa per salvarlo

Adjust Comment Print

Si tratta di un maschietto, attualmente si trova ricoverato in condizioni critiche all'ospedale di Adria, e il quadro clinico è in lento miglioramento.

Alle 11.30 il sospiro di sollievo: un comunicato stampa dell'Ulss 5 Polesana ha annunciato che, grazie all'intervento del Suem, si è riusciti a salvare la vita al piccolo, che quando è stato soccorso aveva ancora il cordone ombelicale attaccato. Il piccolo ora sta bene, tanto che ha "divorato" la poppata preparatagli dal reparto di pediatria dove è ricoverato. Pesa 2,7 chili ed è lungo 46 centimetri.

Petrachi si libera dal Torino ma Massara resta in sella
Dobbiamo giocare tutte le partite con la stessa voglia e determinazione per fare risultato. Cairo ha poi aggiunto: " Mazzarri è fortissimo, da ventisette anni non facevamo così".

Un fatto terribile quello accaduto questa mattina in provincia di Rovigo, una scoperta che nessuno vorrei mai fare. In 8 minuti è arrivata un'ambulanza: i sanitari hanno prelevato dal bidone la sacca - un porta racchette da tennis - scoprendo il neonato, nudo, ancora coperto dalla vernice carneosa.

Secondo i medici il piccolo era nato da non molto tempo, forse mezz'ora prima. In un primo momento le sue condizioni sembravano gravi (ti temeva l'ipotermia e la prognosi è rimasta riservata per tutta la mattina), ma ora le condizioni di salute del piccolo appaiono sotto controllo. "Sicuramente - ha aggiunto - l'emergenza è stata risolta con prontezza, salvando la vita al bambino". La donna ha avvisato i carabinieri e i soccorsi.

Comments