Caro benzina esplode l’altalena dei prezzi

Adjust Comment Print

Il tutto sarebbe nato dall'inasprimento delle sanzioni Usa all'Iran e dalle tensioni in Libia. Un costo che aumenta ulteriormente per il servito: in questo caso, il prezzo medio praticato è di 1,750 euro/litro per la verde e di 1,643 euro/litro per il diesel. Rincari che si rifletteranno sul prezzo dei carburanti. Differenti i casi segnalati: si parte dai 2,041 euro al litro nell'area Lucignano est (Arezzo) al servito; poi 2,051 euro al litro ad Arno ovest (Firenze); quindi 2,071 a San Pietro (Napoli); infine 2,020 San Zenone est (Milano).

1,721 a 1,820 euro al litro (no-logo a 1,643). Ora, segnala, tocca a Eni, Ip e Italiana Petroli ritoccare i prezzi raccomandati di benzina e diesel, con rialzi di 1 centesimo per entrambi i carburanti.

Lourdes, uomo armato si barrica in casa con degli ostaggi
Uno di questi, l'ex compagna del 50enne, è rimasta ferita: sarebbe stata colpita da un colpo sparato dall'uomo. Il procuratore Pierre Aurignac ha confermato tale circostanza.

Benzina, in autostrada oltre i 2 euro al litro. Al momento, secondo l'elaborazione di Quotidiano energia sui dati comunicati ieri dai gestori all'Osservaprezzi carburanti del Mise, il prezzo medio nazionale praticato in modalità self della benzina è pari a 1,618 euro al litro, con picchi fino a 1,633 euro mentre il prezzo medio praticato per il diesel è 1,508 euro al litro, con picchi di 1,518 euro al litro. Dall'analisi emerge un aumento di circa 5,5 euro per un pieno di gasolio e di 4 euro per un pieno di benzina rispetto ad aprile 2018, con un rincaro alla pompa che raggiunge quota +7% su base annua. Un obiettivo che la Coldiretti si è già posta da tempo con il Progetto Impresa Verde, mirato a costruire un sistema di imprese che sia, al tempo stesso, competitivo sul mercato, capace di valorizzare la qualità e la genuinità dei prodotti, e in particolare di proteggere l'ambiente. Il taglio delle accise, promesso nell'ultima campagna elettorale soprattutto dalla Lega di Salvini, resterà con ogni probabilità solo una promessa inevasa dal momento che proprio nei giorni scorsi il ministro dell'Economia Tria ha annunciato un aumento delle accise anche nel 2020. Le deroghe sono state concesse ad otto Paesi tra cui anche l'Italia.

Comments