Napoli contestato dagli ultras a Frosinone, il labiale di Mertens: "Perchè?"

Adjust Comment Print

La migliore risposta l'ha data il campo: il Napoli riscopre Younes e incorona Mertens erede di Maradona. I partenopei hanno espresso nel gioco, arrembante e verticale soprattutto del primo tempo, il sentimento di un gruppo che ha voluto anche reagire agli striscioni comparsi ieri mattina in città contro "la mancanza di un progetto" e ai troppi mormorii su una stagione definita "fallimentare". Ancelotti è stato importante per me in questi mesi, così come lo è stato tutto lo staff. Sentivo tanta pressione, lui mi ha aiutato molto in una nuova squadra, un nuovo campionato e con una nuova mentalità.

Sul campo del Frosinone, in questo anticipo della domenica di Serie A, è arrivato il Napoli.

Championship, l?ultima di Bielsa: ordina ai suoi di subire gol
Bielsa stupisce ancora e l'episodio visto in Leeds-Aston Villa stavolta ha davvero dell'incredibile. I giocatori del Leeds gli hanno ubbidito.

"I tifosi ci chiedono di sudare la maglia ed è quello che noi stiamo facendo". E chissà, magari Mertens resterà all'ombra del Vesuvio: "Spero che possa restare al Napoli almeno per un altro anno". Vediamo che succede". Ancelotti guarda avanti: "abbiamo un buon vantaggio sull'Inter, vogliamo blindare il secondo posto. Amin Younes sorride, sa di aver sfruttato ancora una volta al massimo le sue qualità, ma non si accontenta. Perché se doveva raggiungere il più grande giocatore della storia del Napoli, e probabilmente del calcio, era giusto farlo così.

Comments