Lo scontro (presunto) tra Raggi e Di Maio sulle case ai rom

Adjust Comment Print

Tuttavia, almeno per il momento, sembra che la Procura di Roma non abbia ancora aperto il fascicolo di indagine.

La famiglia rom si è confidata in seguito ai fatti accaduti al direttore della Caritas don Ambarus, al quale hanno detto: "Siamo spaventati, speriamo di resistere".

Il vescovo Gianpiero Palmieri ha dichiarato, anche lui fra gli insulti: "È una brava famiglia che lavora, persone oneste".

Paura in Francia, si barrica in una tabaccheria e sequestra quattro ostaggi
Citato da ActuToulouse, l'uomo avrebbe confermato che quattro persone sono ancora all'interno dell'esercizio commerciale. L'assalitore indossava un casco su cui era attaccata una telecamera go-pro.

La risposta è arrivata dal sit in di Casapound in piazza Balsamo Crivelli con lo striscione "Alcuni italiani non si arrendono" e accompagnato da slogan come "Con noi ci sono i residenti mentre di là ci sono quelli violenti e dei centri sociali che vengono da tutta Roma". Ha aggiunto poi "Siamo andati a conoscerli e sono terrorizzati". Proprio qui dei militanti di Casapound avevano manifestato il loro disprezzo verso la famiglia rom che occupava la casa popolare, secondo loro in modo abusivo. "E' giusto dare massima solidarietà a una donna che viene minacciata di stupro". Io comprendo che ci sia tensione sociale, ma questa non si può combattere stando da una parte o dall'altra ma trovando una soluzione: "il tema non è schierarsi ma abbassare la tensione sociale".

Stando a quanto riferisce l'agenzia Ansa, l'iniziativa della sindaca di Roma è stata accolta con una certa irritazione dal vicepremier Luigi Di Maio, anche per la tempistica con cui Raggi, in un giorno particolarmente importante per il M5S al governo, ha scelto di mettere in campo la sua iniziativa. "Ecco chi portano nelle nostre già degradate e abbandonate periferie" scrive Montanini dalla sua pagina Facebook. Abbiamo moltissima paura. Come facciamo a scendere in mezzo alla strada? "Buffona", "portali a casa tua" sono le urla lanciate contro la sindaca. Tutto è nato quando i manifestanti sono partiti per un corteo non autorizzato. Stiamo aspettando che riqualifichino questo posto. Impossibile ricevere così come inviare messaggi di posta elettronica certificata, disagio notevole se si considera che via Pec i legali trasmettono comunicazioni importanti, il più delle volte nel rispetto di determinate scadenze temporali. La Raggi ha mantenuto la sua posizione di difesa alla famiglia alla quale la casa spettava di fatto. Nel pomeriggio due manifestazioni, quella di CasaPound, che ha tra gli "zingari" il loro utile e facile "nemico" e quella degli antifascisti.

Comments