Palermo, Procura FIGC chiede retrocessione in C

Adjust Comment Print

L'accusa a carico dei rosanero è di aver realizzato diversi illeciti amministrativi nel triennio 2014-2017, e la richiesta del procuratore federale Giuseppe Pecoraro è la radiazione dell'ex proprietario (ed ex presidente) Maurizio Zamparini, oltre alla penalizzazione fino all'ultimo posto in classifica della Serie B. Con conseguente retrocessione in C. Lo ha detto l'allenatore del Palermo Delio Rossi alla vigilia della partita contro il Cittadella che deciderà la volata finale fra rosanero e Lecce per la promozione in A a proposito della richiesta di retrocessione in C avanzata dalla procura federale per illecito amministrativo. Chiesta anche la stessa sanzione per Anastasio Morosi, all'epoca dei fatti presidente del Collegio sindacale, e due anni di inibizione per Giovanni Giammarva, all'epoca presidente del Consiglio di Amministrazione del club rosanero.

Davanti al Tribunale Federale presieduto da Cesare Mastrocola, gli avvocati del Palermo invece hanno presentato la loro memoria difensiva insistendo sulla inammissibilità del deferimento. All'udienza è stato ammesso anche il Benevento in qualità di parte interessata.

Tina Cipollari furiosa, le parole sul figlio fanno male: "Sono davvero stanca"
Infatti, l'opinionista di " Uomini e Donne " ha pubblicato sul suo profilo social lo stralcio dell'articolo di Simone di Matteo che la rigurarda.

Ora la palla passa ai giudici chiamati a decidere, la sentenza è prevista per i primi giorni della prossima settimana.

Probabile comunque lo slittamento dei playoff il cui primo turno da calendario era previsto per il 17-18 maggio.

Comments