La stoccata di Zeman: "CR7 peggio di Quagliarella"

Adjust Comment Print

"Ha costruito poco. Mi aspettavo un calcio migliore". La stagione di Ronaldo? "Un po' peggio di quella di Quagliarella", è il commento del tecnico boemo, da sempre caustico nei confronti dei bianconeri. Le mie idee e il mio calcio sono ancora moderni. "Un giocatore che ha dato 18 anni alla Roma meriterebbe di decidere lui quando smettere - l'idea di Zeman - ma il calcio di oggi non lo permette". Impossibile poi non paragonare la Serie A agli altri campionati.

Sarri: ''Futuro? Voglio sapere se il Chelsea è contento di me''
Infine sul futuro di Sarri e sull'ipotesi Juve: "Mi sorprenderebbe il suo addio". Ho ancora due anni di contratto, non ho contatti con altri club.

Qui è l'opposto. Ten Haag? "E la possibilità di esprimerle". Ma oggi il mondo è cambiato, i ricchi sono sempre più ricchi e le bandiere, dalla prospettiva di Zeman, non esistono praticamente più. Assolutamente no, a sentire lui. Di immutato, c'è l'intenzione di Zeman di tornare in panchina: "Aspetto la chiamata giusta". Non ho finito e divertirò ancora. Una gavetta durata anni, poi interrotta momentaneamente per allenare le due squadre della capitale, e successivamente ripresa alla ricerca di progetti seri, che gli consentissero di far attecchire quel credo dal quale è nata un'intera generazione di allenatori. È una corsa solo ai soldi ma il calcio per me è la passione della gente che può assistere alle partite.

Comments