Elezioni Europee: le preferenze candidato per candidato

Adjust Comment Print

E' il quadro del voto europeo analizzando, per circoscrizioni, i dati del Viminale quando lo spoglio è quasi alla fine.

In Sicilia, in controtendenza col dato nazionale, il partito più votato è il Movimento 5 Stelle (479.562 voti, 31,18%) che ottiene 2 seggi che vanno all'ex Iena catanese Dino Giarrusso (108.146 voti) e a Ignazio Corrao, eurodeputato uscente palermitano, riconfermato (107.639 voti). A seguire il Partito Democratico con il 17,8% e Forza Italia con il 12,2%.

Sembra che anche la regione Piemonte, stia per passare alla coalizione di Centrodestra. Il primo dato è che nella maggioranza di governo si è verificato un clamoroso rovesciamento dei rapporti di forza che mai nella storia della Repubblica avevamo visto. A seguire la Lega del vicepremier Matteo Salvini con 1208 voti (Europee 2014: 15 voti - 0,29%), mentre il Movimento 5 Stelle di Leonardo Coco, preferito dal 19,96% degli aventi diritto, porta a casa 956 voti (Europee 2014: 834 voti, 15,95%). Crolla il PD che si ferma al 23,98.

Milan, Gazidis: "Delusi per la mancata Champions, ora analizzeremo tutto"
Non ci sarà Ronaldo, "deve riposare per la Nazionale", oltre agli squalificati Matuidi e Bernardeschi. Abbiamo concluso la stagione con il più alto punteggio dal 2012/13.

Nel Pd Pietro Bartolo sfonda il muro delle 134 mila preferenze e supera la Chinnici; in Forza Italia, dietro Silvio Berlusconi, c'è Giuseppe Milazzo il più eletto con 74 mila voti; poco dietro Saverio Romano con 73 mila e Dafne Musolino con 47 mila voti, Salvatore Cicu 28.470 voti, l'agrigentina Giorgia Iacolino 24.211 (buon successo personale il suo) e Gabriella Giammanco 18.455 voti.

Boom di Matteo Salvini anche nel Lazio con il 32,66 per cento. Un risultato decisamente positivo ossia ben sopra la media provinciale del Pd a Varese dove è arrivato alle 19,65% e di quello lombardo dove ha raggiunto il 23,08%.

"Siamo stati penalizzati dall'astensione, soprattutto al Sud, ma ora testa bassa e lavorare, restiamo comunque l'ago della bilancia in questo governo e da qui in avanti più attenzione ai territori", ha detto il leader pentastellato che non si è fatto vedere nella sala della Lupa di Montecitorio.

Comments