Tatuaggi a rischio cancro: vietati altri due colori dal Ministero della Salute

Adjust Comment Print

Gli inchiostri per i tatuaggi non sono così inoffensivi come si pensava ma anzi potrebbero influire sull'insorgere del cancro. Il Ministero della Salute aveva prontamente provveduto al loro ritiro dal mercato e al divieto della vendita e dell'utilizzo.

Nuovo allarme in Italia per alcuni "colori" usati per i tatuaggi, risultati a rischio cancro. Ne era stati banditi in tutto 9, nel mese di Marzo. Due pigmenti provenienti dagli Stati Uniti sono stati ritirati perché contengono sostanze cancerogene.

Il primo è il Rose Satin della ditta Eternal Ink, boccetta da 30 ml, con lotto in scadenza il 27/07/2020. A rischio anisidina anche i colori "Dubai Gold" (anisidina 18 mg/kg e toluidinain 8 mg/kg); "Blue Iris" (livelli oltre i limiti di cromo e nichel); "Ining Red Light" (anisidina 70 mg/kg); "Banana Cream" (anisidina 87 mg/kg); "Lining Green" (112 mg/kg). "Soltanto nel 2018 sono stati eseguiti, da parte dei Nas, più di 100 campionamenti presso i tatuatori alla ricerca di ammine aromatiche e idrocarburi policiclici aromatici nei pigmenti - si legge nella nota del Ministero, sul sito Internet ufficiale - E i colori più a rischio si sono dimostrati essere le tonalità rosse, gialle e arancioni ma anche gli inchiostri con pigmenti azoici in generale". Nel mirino sono in particolari due tipi di pigmenti.

Elezioni europee: la Lega è primo partito a Riace e Lampedusa
Il più votato nelle preferenze è proprio il leader del Carroccio, che ha avuto 67 voti. Ma a livello personale - ha concluso Lucano - spero anche che il mio esilio finisca.

A marzo 2019 il Ministero della Salute ha ritirato alcuni colori per tatuaggi, bloccandone la vendita poiché considerati cancerogeni. Nei giorni scorsi, il 24 maggio, un altro inchiostro proveniente dagli Stati Uniti era stato ritirato dal mercato: "Perma Blend -Rustic" della marca Permablend Pigments, anch'esso per rischio chimico/cancerogeno. Altre sostanze non conformi trovate all'interno dei pigmenti sono gli idrocarburi policiclici aromatici.

All'inizio dell'anno erano stati banditi e vietati ben nove inchiostri per tatuaggi, rei di contenere sostanze cancerogene.

Comments