Lazio, Tare: "Io al Milan? Tutto può succedere nel nostro mondo"

Adjust Comment Print

Un Milan tutto da rifondare: dopo l'addio di Gattuso e l'esonero di Leonardo, il club di Elliot è pronto alla rivoluzione con Maldini direttore tecnico della società, pronto a ricreare la dirigenza rossonera.

Così Igli Tare, direttore sportivo della Lazio, parla del suo futuro nel corso di una intervista ai microfoni della tv albanese Top Channel. Questo fa parte della nostra professione, dobbiamo mantenere il giusto equilibrio. Ciò che conta è che sono in un grande club e in un ambiente molto familiare, è importante per avere risultati positivi. Per riuscire nel mio campo è necessario avere il giusto entusiasmo ed essere circondato da un ambiente positivo. "Ritengo sia una delle cose principali".

Mercato immobiliare siciliano, 36mila compravendite d'immobili nel 2018
Le quotazioni - Le quotazioni medie sono in leggero calo, confermando una lenta ma costante tendenza al ribasso nel medio periodo. Sul fronte quotazioni si registra un calo nei capoluoghi del'3,93%, rispetto al 2017, con un valore medio pari a 2.052 euro/m2.

Sulla tentazione proveniente dal Milan e sulla Lazio come scelta definitiva: "Non posso prevedere il futuro".

Tuttavia, Maldini valuta anche altri nomi qualora non riuscisse ad arrivare a Tare, infatti piace Rui Costa che, però, difficilmente si separerebbe dal Benfica. Per quanto riguarda Simone, non è stato un problema convincerlo, si tratta di una questione di rapporti e prospettive.

Comments