Marco Carta in lacrime al telefono con Barbara d’Urso

Adjust Comment Print

Nel frattempo Fabiana, la donna 53enne arrestata insieme a Carta, dice di non aver fatto nulla.

Carta ha poi smentito la versione dei fatti fornita dal vigilante della Rinascente di Milano: "Proprio sulla base di quella testimonianza, il magistrato non ha convalidato l'arresto". Carta sarà processato per direttissima nei primi di settembre, intanto la sua paura più grande rimane una: "Ho paura per la mia famiglia e per il mio fidanzato". La profonda vergogna che ha provato in questi giorni non lo fermerà. Il titolo scelto è "Bagagli leggeri" e la sua uscita è prevista per il 21 giugno, così come ha anticipato All Music Italia. Il giudice, decidendo di non convalidare l'arresto per Carta, come riassunto dal legale, ha stabilito che non sono emersi "gravi indizi di colpevolezza, né elementi indiziari" che giustificassero l'arresto in flagranza a carico di Carta. Lo scorso 22 febbraio, il cantante aveva fatto uscire il singolo "Io ti riconosco", scritto da Stefano Paviani, Gianluca Florulli e Giovanni Pastorin. I due sono stati paparazzati dal settimanale "Chi". "Facevo avanti e indietro, mi sentivo un animale in gabbia". Io faccio vedere la mia borsa e dentro c'erano cose comprate con tanto di scontrino. Ha dichiarato: "Mi sono accorto di una coppia, un ragazzo e una donna, che si guardavano spesso attorno, come se controllassero di non essere osservati dal personale, un comportamento che mi ha insospettito". Eravamo poi in una stanza con dei poliziotti, non ho avuto tempo di parlare con lei i poliziotti e i vigilanti chiedevano. Si vedeva che ero scioccato, ero fuori di me, non perché facessi chissà cosa ma perché fissavo il vuoto. Continuavo a ripetermi: "Sei una brava persona".

Napoli: ecco l'offerta per Ilicic
Ci sono due parti da accontentare e io non ho più molto tempo davanti a me per giocare ad alto livello. Devo capire, devo pensare al futuro . "Devo scegliere in modo da poter ottenere il più possibile".

Marco conferma di essere stato perquisito ma addosso a lui non è stato trovato niente. Per quel che sapevamo doveva andare a Roma a incontrare alcuni amici, è partita venerdì.

I fatti sono avvenuti presso La Rinascente di Milano, in occasione del black friday primaverile, quando Carta e la sua amica sono stati fermati dalla sicurezza del negozio con la refurtiva: sei t-shirt del valore complessivo di 1.200 euro.

Comments