Mercatone Uno, revocato il provvedimento di cessazione dell'impresa | Notizie Milano

Adjust Comment Print

Via libera dal Tribunale di Bologna all'iter che potrà sbloccare la cassa integrazione straordinaria per i lavoratori della Mercatone Uno.

Il Tribunale di Bologna ha accolto l'istanza dei commissari del gruppo in amministrazione straordinaria (Stefano Coen, Ermanno Sgaravato e Vincenzo Tassinari) e disposto la revoca dei provvedimenti di cessazione dell'esercizio dell'impresa, subordinandone l'efficacia al rilascio da parte del ministero dello Sviluppo economico della proroga del programma di liquidazione dell'azienda.

Da una parte la garanzia dello sblocco immediato della cassa integrazione per i 1800 dipendenti di Mercatone Uno rimasti senza lavoro. Ma soprattutto, ed è quel che interessa ai 1.800 lavoratori, renderà "possibile l'accesso dei dipendenti agli ammortizzatori sociali previsti dalla legge": la cassa straordinaria. E "successivamente partirà la fase di reindustrializzazione per garantire un futuro certo ai lavoratori".

Nella giornata odierna i lavoratori di Mercatone Uno hanno organizzato diverse manifestazioni in tutta Italia. "Ora viviamo nel limbo, senza ammortizzatori sociali e senza sapere che morte faremo".

Barella Inter, arrivano conferme dal ds del Cagliari, Carli
La " Gazzetta dello Sport " scrive che l'Inter è ormai sempre più vicina a Nicolò Barella . C'è da trovare un accordo sul prezzo, le contropartite non sono per noi una priorità.

Hanno inoltre condiviso l'esigenza di una immediata riconvocazione del tavolo del Mise appena il Tribunale si sarà pronunciato. "Nonostante gli appelli di qualche giorno fa dei rappresentanti dei lavoratori a non scatenare inutili polemiche sulla vicenda, giovedì il Pd ha proposto una risoluzione sul tema Mercatone Uno per la prossima Assemblea Legislativa in programma martedì 11 giugno con l'unico intento di attaccare il Governo e il suo presunto immobilismo sulla vicenda". Lo comunicano gli stessi commissari in una nota diffusa questo pomeriggio. Per il solo indotto di Mercatone Uno, si parla di circa 10mila dipendenti.

"Il Fondo apposito per le vittime di mancati pagamenti - scrive ancora Di Maio - verrà esteso anche ai fornitori di Mercatone Uno, nel caso in cui l'azienda venisse imputata di bancarotta fraudolenta".

Lo scorso aprile, il tribunale di Milano aveva decretato il fallimento della Shernon Holding, chiudendo nelle sole Marche, tre punti vendita, e lasciando nella totale incertezza 120 lavoratori. La domanda di sospensione dovrà essere presentata dai dipendenti interessati alla propria filiale Intesa Sanpaolo, che provvederà a valutarla.

Comments