Governo, Conte avverte Salvini e Di Maio

Adjust Comment Print

"Vorrei chiarire una cosa - ha dunque puntualizzato Conte - Io sono sempre Giuseppe Conte, quello che a dicembre ha evitato la procedura di infrazione salvaguardando rdc e quota 100, non è che ho cambiato filosofia per cui c'è un contrasto sugli obiettivi che servono al Paese". "Il vertice andra' bene se rimetteremo al centro i cittadini", aggiunge.

È il primo incontro a tre dopo le elezioni europee svoltesi il 26 Maggio 2019. Oggi è convocato il Consiglio dei Ministri. Servirà dialogo con l'Europa ma anche prese di posizioni ferme.

Ci risiamo. Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e il suo Ministro dell'economia e delle finanze, vice-primi ministri permettendo, dovranno adesso trovare argomenti e coraggio per rispondere al messaggio arrivato giorni fa da Bruxelles a proposito del risanamento dei conti pubblici italiani. Linea condivisa anche dal ministro Tria e dal Quirinale. La priorità per entrambi, inoltre, è quella di tagliare le tasse. "A me interessa il risultato, lo strumento non conta" risponde a distanza Salvini. Sugli strumenti Siamo pronti a raccogliere suggerimenti.

"Mi aspetto il salario il minimo, mi aspetto che la Lega ritiri gli emendamenti per bloccare il salario minimo - ha aggiunto - mi aspetto un accordo per abbassare le tasse". Stesso coro i due vice-premier lo hanno utilizzato per la questione tasse da ridurre ma anche qui siamo in alto mare per il come. A Conte e Tria la missione impossibile di trattare in Europa ma "senza calare le braghe".

In una intervista a "Libero Quotidiano" Salvini ha detto "Continuo a ritenere che questo governo, con le condizioni politiche attuali, sia l'unico possibile".

Si sono stretti la mano Di Maio e Salvini nel cortile di Palazzo Chigi prima di salutarsi intorno alla mezzanotte. Moscovici ha commentato: "Ho avvertito veramente che il ministro Tria è conscio di quello che deve fare".

Claudio Lotito, tutto vero: formalizzata un'offerta per Alitalia
Il presidente della Lazio , Claudio Lotito , ha formalizzato un'offerta "riservata" di acquisto per Alitalia . Ora a Lotito toccherà dimostrarsi credibile finanziariamente e non solo .

Diretti e sicuri sul decreto sicurezza, sottolinea Palazzo Chigi: "Nel vertice si è concordato di portare domani in Cdm il decreto sicurezza bis, nella versione da ultimo concordata proprio a ridosso della consultazione elettorale europea". "La Lega è disponibile a discutere del salario minimo per i lavoratori".

In ogni caso, il vertice sembra non sia stato "risolutivo" rispetto temi economici.

È il rapporto con l'Unione a creare ancora divergenze e tensione alta. I due partner di governo vogliono piuttosto andare avanti per la loro strada, da una parte affermando di voler evitare la procedura d'infrazione, dall'altra senza spiegare in quale modo preciso.

Del dossier nomine, secondo fonti ufficiali, non si sarebbe parlato. Sono certo che lo fara', ma non e' ancora avvenuto. Per quel che riguarda la sensibilità di qualche forza politica, fin qui non c'è stata richiesta.

Lo scontro sarà stato davvero evitato o soltanto rimandato?

Comments