Istat, disoccupazione in calo nel I trimestre (Report)

Adjust Comment Print

Dopo due cali consecutivi, nel primo trimestre del 2019 il numero di persone occupate torna a crescere, seppure lievemente, in termini congiunturali, facendo registrare un aumento di 25 mila (+0,1%). Il tasso di occupazione è salito al 58,7%, con un aumento di 0,1 punti. "Alla crescita del Nord (+0,4 punti) si contrappone la diminuzione nel Centro e nel Mezzogiorno (-0,1 punti in entrambi i casi)" segnala l'Istat secondo cui l'aumento congiunturale del numero di occupati è il risultato della crescita dei dipendenti permanenti (+47 mila, +0,3%) e degli indipendenti (+7 mila, +0,1%) a fronte di una flessione dei dipendenti a termine (-29 mila, -1,0%).

Disoccupazione al 10,4%: -0,2% sui tre mesi precedenti.

Calciomercato Milan, Massara ds potrebbe portare Kouamé: nuova coppia con Piatek?
Secondo quanto riferito da 'Sky Sport' , Maldini sta cercando di convincere Massara per iniziare la nuova avventura al Diavolo. Ma sembra che ora anche l'ivoriano potrebbe lasciare Marassi.

Nei dati mensili più recenti (aprile 2019) al netto della stagionalità il tasso di occupazione e il numero di occupati rimangono invariati rispetto a marzo 2018. L'incidenza del part time involontario è stimata al 64,1% dei lavoratori a tempo parziale (-0,1 punti). Il tasso dei posti vacanti rimane invariato su base congiunturale mentre cresce di 0,1 punti percentuali su base annua. Tra i dipendenti a termine, pur riducendosi la permanenza nell'occupazione, aumentano significativamente le transizioni verso il tempo indeterminato. Al 34,3% e stabile, invece, il tasso degli inattivi, di quelli, cioè, che sfiduciati hanno abbandonato qualsiasi ricerca di un posto di lavoro. L'aumento delle posizioni lavorative si accompagna a una crescita delle ore lavorate per dipendente pari allo 0,4% su base congiunturale e allo 0,5% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Secondo l'Eurostat ad aprile di quest'anno la produzione è diminuita dello 0,5 per cento nell'area dell'euro rispetto a marzo e dello 0,4 per cento su base annua.

Comments