Donazione di sangue, le iniziative degli Istituti Regina Elena e San Gallicano

Adjust Comment Print

"Il prossimo 14 giugno - ha spiegato Bosica - saranno quindici anni che la Repubblica italiana ha stabilito la Giornata Mondiale del Donatore, scegliendo, come data, l'anniversario della nascita dello scienziato che per primo scoprì i genotipi e i gruppi sanguigni, rivoluzionando la ricerca scientifica". Vincenzo Saturni. Si procederà in seguito con la distribuzione delle tessere a 31 nuovi donatori e con la consegna delle benemerenze a 68 donatori che hanno raggiunto le 75 donazioni, in una sorta di ideale stretta di mano che i più "vecchi" daranno ai più "giovani", augurando loro una lunga carriera Avisina.

"Anche quest'anno, in occasione della giornata del Donatore di Sangue, saremo in piazza per promuovere la cultura della donazione di sangue ed emoderivati regolare" - sottolinea Roberto Guerini, Presidente di Avis Comunale Bergamo evidenziando la richiesta di sangue e dei suoi derivati sempre più alta in particolar modo l'estate, quando i donatori sono sempre meno per via delle vacanze. La giornata è anche l'occasione in cui la struttura di Medicina Trasfusionale di Eboli, diretta dal dottore Pipolo, vuole ringraziare i donatori di sangue che ogni giorno nel nostro territorio garantiscono la disponibilità di una risorsa terapeutica indispensabile per la vita di molti pazienti.

Al centro della azione di Avis Sovracomunale Medio Varesotto vi è la donazione programmata in reintegro di scorte che permette di evitare sprechi e di ottimizzare le donazioni. Donazioni che assommano a un totale di 12.501 nel 2018, delle quali 1.006 sono state donazioni di plasma in aferesi.

MotoGP, domenica prossima a Barcellona il Gran Premio di Catalogna 2019
Sono curioso di vedere se il trionfo influenzerà me o gli avversari. Pensavo proprio stamattina che il Mugello è già lontano per me. Domanda imbarazzante che il ternano giudica prematura.

Insomma un mese ricco di eventi e progetti, quello di giugno, per Avis Perugia, che prosegue con la sua campagna di sensibilizzazione alla donazione di sangue.

"Dobbiamo tutti lavorare - ha detto il ministro della salute Giulia Grillo - per sostenere e sviluppare il sistema sangue italiano riconosciuto come un modello da seguire anche dall'Oms, che ci ha affidato l'organizzazione dell'evento globale della Giornata Mondiale dei Donatori del 2020". Un altro problema è quello relativo alla mancanza di medici: il sistema trasfusionale in Italia conta su oltre 270 Servizi trasfusionali ospedalieri ma dal 2017 al 2018 il numero totale di professionisti si è ridotto in 10 Regioni di 64 unità. "Nei prossimi dieci anni - affermano dal ministero - si stima un fabbisogno di circa 500 unità di medici specialisti a causa del turnover". L'iniziativa, coordinata dal Direttore generale del Centro Nazionale Sangue Giancarlo Liumbruno, ha ricevuto l'appoggio delle principali Associazioni di pazienti e Società scientifiche nell'ambito della medicina trasfusionale e delle malattie del sangue.

Comments