TENDENZA METEO. Ultima settimana di Giugno l?Italia sotto l'anticiclone africano

Adjust Comment Print

L'innalzamento dell'onda rovente algerina avverrà come conseguenza della discesa di aria più fresca di origine nord atlantica verso le coste iberiche che andrà ad alimentare una depressione stazionaria più giorni sulle medesime zone. Sia oggi che domani prevarranno condizioni di tempo stabile e soleggiato un po' ovunque.

Giugno si concluderebbe all'insegna del caldo africano. Non sono da escludersi locali formazioni di trombe d'aria. Dalla tarda serata peggioramento a partire da ovest con possibili rovesci in arrivo nella notte. Sabato instabile per il transito di una linea di instabilità da ovest che porterà soprattutto nel pomeriggio rovesci o temporali sparsi.

Prestare attenzione ai fenomeni temporaleschi i quali potranno assumere carattere di forte intensità con forti raffiche di vento, possibili nubifragi e minacciose grandinate.

Incidente sulla Taranto-Statte: morto Pietro Cascione
Purtroppo per il ragazzo non c'è stato nulla da fare, in quanto è morto sul colpo , schiacciato dalle lamiere della vettura. L'incidente non ha lasciato scampo al 19enne che si trovava alla guida dell'automezzo.

Da lunedi 24 giugno una caldissima ondata di caldo, causata da un anitciclone di matrice africana che porta il nome, non di certo a caso, di Lucifero, invaderà l'Italia comportando non solo un aumento sensibile delle già alte temperature, ma tanta afa e caldo.

È sempre il Centro Sud il principale teatro del caldo africano in arrivo nei prossimi giorni. Anche sulle basse pianure del Nord, specie tra ferrarese, modenese e rodigino ci aspettiamo fiammate ad oltre 40°C durante le ore più calde. "Tuttavia in questo primo week-end d'estate la coda di una veloce perturbazione dividerà l'Italia con temporali al Nord e sulle aree interne del centro e caldo africano al Sud". Quando si parla di influenze sub tropicali, si incomincia a sudare a causa delle temperature che riprenderanno inesorabilmente a salire.

Proprio al settentrione, nelle regioni centrali tirreniche e sulle Isole Maggiori "le temperature subiranno un ulteriore rialzo, mentre si potrebbero anche raggiungere punte di 35-37 gradi in Pianura Padana, 36-39 tra Emilia Romagna, Toscana, Umbria e Lazio e punte oltre i 40 sulle zone interne di Sicilia e Sardegna".

Comments