Evaso il boss della 'Ndrangheta Rocco Morabito

Adjust Comment Print

Il boss della 'Ndrangheta Rocco Morabito è evaso dal carcere centrale di Montevideo, dove era in attesa di definizione del suo processo di estradizione verso l'Italia.

Terremoto a 18 chilometri da Roma, paura nella Capitale
Si tratta di un paese di 4 309 abitanti della città metropolitana di Roma Capitale ed è il più piccolo dei Castelli Romani. Su Twitter l'hashtag #terremoto è diventato un canale molto frequentato in pochi istanti.

Alla fine dello scorso marzo un tribunale penale d'Appello aveva confermato l'autorizzazione all'estradizione verso l'Italia. Esponente di spicco della cosca Morabito di Africo (nella Locride), considerato uno dei criminali più pericolosi, aveva ottenuto documenti uruguaiani presentando documenti brasiliani col nome di Francisco Capeletto. È riuscito a scappare insieme ad altri tre reclusi. Stando a quanto riferito dal ministero dell'Interno dell'Uruguay, i quattro prigionieri sono fuggiti stanotte attraverso i tetti della struttura, entrando poi in una casa vicina e rubando del denaro alla proprietaria. Primo: fare piena luce sulle modalità dell'evasione di Rocco Morabito, chiedendo spiegazioni immediate al governo di Montevideo. Lo dice il ministro dell'Interno Matteo Salvini, commentando la notizia arrivata dal Paese sudamericano. Secondo: "continuare a dare la caccia a Morabito, ovunque sia, per sbatterlo in galera come merita". È accusato di associazione di tipo mafioso, associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti ed altri gravi reati e deve scontare una pena definitiva di 30 anni di reclusione.

Comments