Nomina Carfagna e Toti Gli auguri di Forza Italia giovani

Adjust Comment Print

Così i presidenti dei gruppi consiliari di Forza Italia dei Consigli regionali della Lombardia, del Veneto, dell'Emilia Romagna, delle Marche, del Lazio, dell'Umbria, della Campania, del Molise, della Basilicata, della Puglia e della Calabria riunitisi a Roma per un'analisi della situazione politica determinatasi all'indomani delle elezioni europee e amministrative. Pure noi abbiamo preso molti voti in Sicilia, perchè con Miccichè abbiamo parlato in modo chiaro, con temi in parte diversi da quelli della Lega, ma questo è naturale in una coalizione in cui ci dovranno essere diverse anime. Berlusconi gli ha teso una mano, ma lui non sembra affatto deciso a restare prigioniero delle logiche interne. "Siamo certi che, insieme, sapremo declinarle in azioni concrete che riconsegneranno a Forza Italia il consenso che merita". "Credo che il presidente Berlusconi abbia compreso l'esigenza di uno choc vero al campo moderato del centrodestra".

A proposito, è orgogliosa della squadra Fontana-Malagò-Sala-Zaia che ha strappato alla Svezia le olimpiadi invernali del 2026?

Tanti gli auguri di buon lavoro da esponenti azzurri, da Paolo Romani a Marco Marin, da Maurizio Gasparri a Roberto Occhiuto. Conosco bene entrambi, sono ottime persone, vediamo che succede. "E penso anche al mondo cattolico, ai valori della famiglia, alla crisi della natalità, al welfare per l'infanzia e le mamme.".

"Toti è partito con il piede sbagliato".

I calcoli e i piani di battaglia dell'uomo che per oltre due decenni è stato il fulcro della politica italiana e che si ritrova ora sbalzato ai margini si basano tutti su questo assunto: il voto a settembre. Sulla scacchiera si tratta di una mossa che richiederà un'ulteriore mossa più raffinata da parte dei ribelli che avevano strizzato l'occhio a Salvini.

Calciomercato Roma, Hamsik può tornare in A: Pastore al Dalian?
In più Napoli è sempre stata la sua casa, non giocherebbe mai in Italia con un'altra maglia. Marek Hamsik non si muove dalla Cina , il suo futuro non sarà in Europa.

Toti ha evitato una scissione, rimane nel partito. E che, diversamente dagli anni passati, con Angela Merkel i rapporti sono molto migliorati. Così Giovanni Toti ai cronisti a Piazza Montecitorio con la collega di direttivo Mara Carfagna.

In parte, anche se non del tutto, la diagnosi è esatta.

"Il percorso si vedrà, non entro nei tecnicismi". C'è anche Claudio Fazzone, senatore e coordinatore regionale.

Che succede a Forza Italia in caso di voto anticipato? "Non potevamo restare fermi dopo una prova elettorale non esaltante nonostante il grande successo personale del presidente Berlusconi".

Comments