A.Mittal:esposto contro emissioni 'cancerogene' a pm Taranto

Adjust Comment Print

"Non è un caso che all'esterno del tavolo istituzionale tutta l'attenzione si sia catalizzata sulle vicende del dl Crescita, dalle disposizioni sulle immunità penali e sulle nuove incertezze delle prospettive industriali, occupazionali e ambientali dello stabilimento di Taranto e di tutto il gruppo ArcelorMittal, a partire dalla condizione dei 1.700 lavoratori in cassa integrazione straordinaria, a cui si aggiungono i 1.400 in cigo", continua il dirigente sindacale. "Riteniamo, inoltre, positiva l'introduzione della Valutazione del Danno Sanitario preventivo che è un'altra richiesta che il sindacato USB aveva avanzato in un documento indirizzato al ministro Di Maio ad agosto del 2018".

"Arriveranno a Taranto sei ministri pentastellati ma ci è stato comunicato che non è previsto alcun incontro con le associazioni": così nel comunicato diffuso da Peacelink nelle prime ore di oggi e così è stato. In agenda Mittal, salute e ambiente. "Possiamo fare meglio se ci coordiniamo e dobbiamo essere più veloci".

Evaso il boss della 'Ndrangheta Rocco Morabito
Primo: fare piena luce sulle modalità dell'evasione di Rocco Morabito , chiedendo spiegazioni immediate al governo di Montevideo. Alla fine dello scorso marzo un tribunale penale d'Appello aveva confermato l'autorizzazione all'estradizione verso l'Italia.

"Merita priorità - ha aggiunto Di Maio - la questione delle collinette ecologiche, che ha comportato la chiusura temporanea delle scuole del rione Tamburi". La questione è assurda considerando che furono create come barriera ecologica per proteggere il quartiere dalle emissioni e che invece sono state trasformate in discariche.

Intanto l'impegno annunciato da Di Maio è anche sul fronte delle bonifiche. Si tratta di una denuncia riguardo le emissioni dello stabilimento siderurgico ArcelorMittal (ex Ilva), per cui sono state raccolte 6mila firme da gennaio scorso su iniziativa dell'ambientalista Luciano Manna e di Angelo Di Ponzio, papà di Giorgio, morto a 15 anni con un sarcoma dei tessuti molli. "Io ho grande considerazione per i feedback e le idee del tessuto sociale di questa citta', anche se non fossi d'accordo su nulla sarebbero ascoltate e arricchirebbero il progetto".

Comments